TuscolanoToday

Municipio VII, la spesa solidale funziona: “In un dodici giorni consegnati mille pacchi”

La raccolta di generi alimentari fuori dai supermercati, unita alle singole donazioni, ha consentito ai volontari del Municipio VII di aiutare centinaia di famiglie

I pacchi alimentari stoccati nella sede del Municipio VII

Mille pacchi, del peso compreso tra 5 e 20 chili, sono stati distribuiti in una dozzina di giorni alle famiglie del Municipio VII. I numeri della spesa solidale sono impressionanti.

I beni distribuiti

“Abbiamo consegnato 2500 chili di pasta, 1900 litri di latte a lunga conservazione, 800 colombe pasquali ed oltre 500 barattoli di omogeneizzati – ha elencato l’assessore municipale al commercio Piero Accoto – abbiamo registrato tutte le singole quantità e continueremo nei prossimi giorni a raccogliere il cibo fuori dai supermercati”.

L'organizzazione del Municipio 

All’uscita dei grandi supermercati della Romanina, di Vermicino, ma anche di quartieri meno periferici come l’Appio Latino, volontari del Municipio hanno raccolto le donazioni dei cittadini. “Abbiamo avviato una call a cui hanno risposto 20 persone. Le abbiamo dotate dei dispositivi di protezione individuale e di una tessera municipale e gli abbiamo indicato in quale punto vendita potevano, ogni giorni rendersi utili”  ha raccontato la presidente Lozzi. Nel frattempo la minisindaca e la Giunta si è data da fare per lo stoccaggio e lo smistamento. Operazione comunque delicata in una fase sempre caratterizzata dalle limitazioni imposte per contenere il nuovo Coronavirus.

Interventi tempestivi

“Volevamo intervenire prima che arrivassero i buoni spesa dal Comune, per tamponare le esigenze delle famiglie che si trovavano in condizioni di temporanea difficoltà. Abbiamo infatti ricevuto segnalazioni da parte di parrocchie e persone di fiducia, ma anche delle richieste d’aiuto. Personalmente poi – ha spiegato la Lozzi – ho smistato le varie email, per evitare i doppioni e con mio marito e gli assessori sono andata a fare consegne”. In tal modo sono state assistite centinaia di persone, raggiunte dai pacchi del Municipio VII anche nei giorni di Pasqua e Pasquetta.

Chi ha ricevuto i pacchi alimentari

Ne hanno beneficiato centinaia di famiglie del territorio. “A Palazzo Selam abbiamo consegnato solo 40 pacchi prima che la situazione venisse presa in carico dalla Protezione civile. Ma siamo stati anche al residence di Campo Farnia, al Campo de La Barbuta, abbiamo supportato famiglie fragili che vivono in alcune occupazioni ed in generale abbiamo raggiunto numerose persone in tutto il territorio, andando ad intercettare anche anziani soli che abitano nei quartieri più centrali”.

La generosità dei residenti

L’attività prosegue. “Ora che però  ci sono i buoni spesa, punteremo sulle segnalazioni dei servizi sociali” ha concluso Lozzi. Per il resto cambierà poco. La raccolta e la distribuzione avverrà grazie ai volontari ed agli assessori del Municipio VII. Il principio “chi può lasci chi ha bisogno prenda” è stato messo a sistema. La generosità dei residenti, mai in discussione, ha fatto la differenza.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

  • La voglia di festa sfida il Covid: in 34 assembrati in 70 metri quadri, la vicina chiama i carabinieri

Torna su
RomaToday è in caricamento