TuscolanoToday

Rifiuti Municipio VII: "Niente servizio? E allora niente tassa"

Nelle nuove linee guida che regolano i contratti tra Municipio ed AMA, approvata la proposta di sospensione del pagamento della TARES per i territori interessati da eventuali disservizi

Una proposta rivoluzionaria è planata in Aula Salvador Allende. A fronte dei frequenti disservizi segnalati dai cittadini, nella gestione dei rifiuti, è stata infatti suggerita una possibilità che farà discutere. "Niente servizio, niente tassa" ha riassunto con uno slogan il Vicepresidente del Consiglio Municipale Davide Tutino.

IL PAGAMENTO DELLA TASSA - L'iniziativa è nata nell'ambito dell'approvazione delle nuove linee guida sui contratti di AMA ed ATAC. L'introduzione di un emendamento proposto dalla Lista Marino, poi riscritto in accordo con parte dell'opposizione (FdI e Lista Alemanno) prevede che "in caso di accertati disservizi, il Comune dovrà sospendere il pagamento della tassa sui rifiuti nei territori coinvolti".

I SOSTENITORI DELLA PROPOSTA - "È una rivoluzione che chiediamo al Comune: niente servizio niente tassa! -  dichiara un combattivo Davide Tutino (Lista Marino)  - Porteremo questa battaglia fino in Campidoglio".  La proposta è passata, oltre che con i voti dei proponenti, con quelli dei Consiglieri Democratici Poli e Carrus, di quelli di SEL Benassi e Cofano e del Movimento Cinque Stelle.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

RACCOLTA RIFIUTI E TERRITORI - Per mesi le discariche venutesi ripetutamente a creare in quartieri come Don Bosco e Morena, hanno tenuto banco nelle discussioni dei residenti. Le loro segnalazioni, hanno trovato spesso una sponda in Aula Consigliare, dove sono state avanzate anche delle interrogazioni . Rispondendo ad una di queste, il Presidente Fantino aveva spiegato che le sofferenze di Cinecittà erano causate dallo "scarso numero di  cassonetti ed in generale dalla carenza di ben settanta operatori". In quella circostanza venne annunciato anche l'avvio a Morena della raccolta differenziata  porta a porta nel 2015.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

  • Ater, in vendita oltre 7mila case popolari dal Laurentino a San Basilio: ecco il piano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento