TuscolanoToday

Gestione dei rifiuti, il Municipio VII lavora ad un “osservatorio civico ed includente”

Da rifare la delibera approvata dal Municipio VII sull’istituzione degli osservatori municipali. Lozzi (M5s): “Vogliamo sia più includente possibile. Non devo essere io a decidere chi ne farà parte e chi no”

“Acquisire informazioni e valutazioni sulla gestione dei rifiuti urbani”. A questo servono gli osservatori municipali sui rifiuti. Per raccogliere dati e proposte, al fine di incrementare la quota di raccolta differenziata porta a porta. E’ una delle richieste introdotte dalla delibera d’iniziativa popolare che, già durante la giunta Marino, è stata approvata in Campidoglio. Un’innovazione importante, che prevede la collaborazione paritetica tra istituzioni e cittadini. Un elemento di novità sostanziale che finora non è stata implementata.

IL RITORNO DEGLI OSSERVATORI MUNICIPALI

Nei municipi, l’intenzione di riprendere in mano la proposta degli osservatori locali, sta lentamente prendendo piede. Nel primo Municipio è stata approvata una delibera, nel IX se n’è tornato a parlare durante un recente seminario realizzato insieme a Zero Waste Lazio. Nel Municipio VII anche è stato votato un documento che, però, dovrà essere presto modificato.  “Nella delibera votata a Cinecittà – fa notare Guido Marinelli, responsabile locale di Parte Civile – c’è scritto che gli 8 rappresentanti civici, saranno indicati da quelli istituzionali e successivamente scelti dalla presidente del Municipio stesso. Così però viene disatteso completamente il regolamento di Roma Capitale che prevede siano votati, e non scelti da una sola persona”.  C’è anche un’altra obiezione che viene mossa. “Nella delibera 129 del 2014, quella che recepiva l’iniziativa popolare, era data la facoltà all’osservatorio municipale di esprimere degli atti d’indirizzo. Invece ora questa prerogativa è venuta completamente meno. Alla faccia della trasparenza e della partecipazione”.

LA DELIBERA MUNICIPALE VA RISCRITTA

Interpellata sulla questione, la presidente del Municipio VII Monica Lozzi ha chiarito che “la delibera è stata votata ma non è affatto attuativa. Anzi, abbiamo deciso di mettervi mano al più presto. Deve essere modificata, alla luce di una maggiore inclusione. Perché io dovrei decidere da sola chi, della società civile, debba far parte o meno di quest’osservatorio? Al contrario, puntiamo ad aprirlo il più possibile alle realtà del territorio, come già stiamo facendo con quello sul gioco d’azzardo. La delibera – conclude Monica Lozzi – sarà modificata al più presto”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

  • La voglia di festa sfida il Covid: in 34 assembrati in 70 metri quadri, la vicina chiama i carabinieri

Torna su
RomaToday è in caricamento