rotate-mobile
Cinecittà Cinecittà / Via Tuscolana

Municipio VII: “Cinecittà Studios rispetti gli accordi presi”

Anche il Presidente del Municipio VII scende in campo a sostegno dei lavoratori di Cinecittà Studios. Fantino: “La proprietà rispetti gli accordi presi e rende pubblica il piano di rilancio industriale”

La vera grande bellezza del cinema italiano, indipendentemente dal film vincitore del premio Oscar. La principale ragione d' orgoglio, del nostro modo di fare cinema, è situata da oltre 80 anni in via Tuscolana.  Un sito noto nel mondo. Ma anche estremamente legato al territorio.  Gli studi di Cinecittà sono stati infatti per  tanto tempo anche una fucina di mestieri. Una luogo dove si imparava e poi si praticava, tra un teatro di posa e l’altro, una professione.

FANTINO INCONTRA I LAVORATORI - Una realtà che, data l’attuale condizione d’incertezza, sta rischiando di scomparire.  “Ieri pomeriggio ho incontrato i lavoratori degli Studios di Cinecittà, che mi hanno manifestato tutte le loro preoccupazioni sul futuro degli studi cinematografici – scrive in una nota il Presidente del Municipio VII Susi Fantino - Nonostante l'accordo, siglato solo un anno fa dalle organizzazioni sindacali, dal presidente di Cincecittà Studios, Luigi Abete, e dal Mibac, prevedesse il rilancio del sito di Cinecittà attraverso la salvaguardia dei livelli occupazionali, a breve 40 lavoratori rischiano di essere licenziati".

CHIAREZZA E RISPETTO IMPEGNI ASSUNTI - “Ad oggi - prosegue Fantino - sfugge quale sia il reale piano industriale della società , ma soprattutto quale sarà il destino degli spazi che ospitano gli studios,  i quali hanno contribuito a scrivere la storia del cinema, italiano e non solo. Alla proprietà – conclude il Presidente  Fantino - chiediamo quindi di rispettare gli accordi presi e di rendere noto il piano industriale che, oltre a tutelare i lavoratori, punti al rilancio degli studios. Al sindaco Marino invece di rappresentare al Governo la situazione degli studios di Cinecittà. Siamo consapevoli che il patto di stabilità imponga drastici tagli sulla spesa, ma Cinecittà deve ritornare ad essere un patrimonio culturale ed economico della città e di tutto il paese”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio VII: “Cinecittà Studios rispetti gli accordi presi”

RomaToday è in caricamento