TuscolanoToday

Municipio VII, anche i grillini bocciano il bilancio della Raggi: “Insostenibile per il nostro territorio”

Giudicati inadeguati i fondi destinati dal Campidoglio al Municipio VII. Roy Andrea Guido (M5s): "Tagli al 60-70% anche sui servizi, speriamo intervenga Governo"

Non avrà il parere positivo del Municipio VII. A Cinecittà, dopo una lunga maratona, l’aula consiliare ha deciso di non approvare il bilancio presentato da Roma Capitale.

Il fallimento della Sindaca

“La maschera è caduta, anche il M5s certifica a volto scoperto il fallimento della propria Sindaca” ha annunciato il capogruppo di Italia Viva Luca di Egidio - dopo 12 ininterrotte di consiglio municipale per l’espressione di parere, finalmente anche il M5s municipale ha bocciato il bilancio farsa della Raggi”.

La spiegazione del capogruppo pentastellato

Non è uno strappo politico. La maggioranza grillina del territorio, da tempo in polemica con le scelte del Campidoglio, ha motivato la propria scelta sul piano tecnico. “Questo bilancio fa dei tagli in maniera lineare in tutti i municipi, cosa che è conseguenza delle minori entrate legate al nuovo Coronavirus. Tuttavia è un bilancio gravemente deficitario soprattutto sui servizi primari e noi, come amministratori del territorio, non possiamo accettarlo - ha dichiarato il capogruppo municipale Roy Andrea Guido (M5s) -  Avremmo preferito che, i tagli, venissero infatti destinati ai Dipartimenti capitolini. Così invece ricadono sui municipi”.

Il salvagente del Governo

L’ente di prossimità non ha la possibilità di esprimere un parere vincolante. Ma il segnale che arriva, anche da un territorio amministrato dai Cinque Stelle, è chiaro. Ha una motivazione tecnica ma finisce per avere anche delle conseguenze politiche, come l’esultanza dell’opposizione sta a dimostrare. A poco è valsa la speranza che, i finanziamenti destinati ai municipi, possano essere rimpinguati da un intervento del governo. “Non siamo chiamati a votare le aspettative, le speranze o le voci di corridoio. Certamente auspichiamo che il Governo metta a disposizione altre risorse e che possano arrivare prima della votazione del bilancio capitolino. Se così sarà, saremo i primi a rallegrarsene. Tuttavia dovevamo votare un bilancio che ha previsto tagli del 60-70 % e non possiamo farlo”.

Una bocciatura da digerire

Non c’entra quindi il clima oscurantista che la maggioranza penstastellata del Municipio VII ha spesso imputato a chi gestisce la comunicazione pentastellata in città ed alla deriva “leaderistica” del Movimento 5 stelle. “Il nostro no - ha infatti precisato il capogruppo municipale - è costruttivo: abbiamo infatti inviato insieme alla delibera una serie di atti con cui  suggeriamo al Campidoglio gli dove e come intervenire nel nostro territorio”. Resta comunque una bocciatura che arriva dalle fila del Movimento: una stroncatura pesante da digerire per l’amministrazione capitolina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento