Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cinecittà

Lamaro, l'ascensore nelle case popolari è solo disegnato: "Anziani segretati in casa, Ater usi il bonus"

Un gruppo di inquilini ha protestato per chiedere la realizzazione degli ascensori. Nel corso dell'assemblea la notizia: "La prossima settimana sopralluogo del direttore di Ater"

“Qui gli anziani vivono segregati in casa”. Pina, 83 anni, residente dal ‘63 nelle case popolari di via Togliatti 108, al Lamaro, esprime un malcontento diffuso tra gli inquilini Ater del complesso di palazzine. “Siamo disperati. Io abito al quinto piano e, anche se provo a farmi forza, non ce la faccio più a fare le scale. Mio marito è invalido e non esce più”. Per questo ieri un gruppo di residenti, organizzati dal sindacato Unione Inquilini di Roma, ha protestato srotolando un lungo striscione verticale sul quale è stato disegnato un ascensore. Si sono ritrovati nei cortili interni, pronti a organizzare la prossima protesta.

“Queste case non hanno mai ricevuto manutenzione. Gli inquilini hanno sempre sistemato il possibile pagando di tasca propria ma mancano interventi strutturali”, spiega Marco Carroccia del Comitato Lamaro Unione Inquilini. “Installare gli ascensori è un’urgenza e dal momento che gli incentivi del bonus al 110 per cento sono previsti anche per il superamento delle barriere architettoniche chiediamo ad Ater di inserire queste palazzine tra quelle da ristrutturare. Quando le persone si sono trasferite il problema non si è posto perché erano giovani e venivano da condizioni abitative peggiori, ma oggi molti inquilini sono anziani e sono disperati”. 

Così ieri chi è riuscito a farsi tre, quattro, cinque piani di scale si è radunato in cortile. Qualcuno ha chiamato mogli, mariti o conoscenti chiedendogli di affacciarsi alla finestra. “Vede quella signora al quarto piano? Non esce da mesi”, dice una donna. “Chiamo mia sorella, le dico di uscire sul balcone. Anche lei non scende più”, aggiunge un’altra. Pina racconta: “Cinque mesi fa è morta una donna che faceva la dialisi. I figli la dovevano portare su e giù dalle scale con un sacco”. Non è la prima volta che gli inquilini di via Togliatti 108 chiedono l’installazione di ascensori: “Qualche anno fa un inquilino invalido aveva iniziato una battaglia per l’ascensore. Avevamo raccolto tantissime firme, ce l’avevamo quasi fatta. Poi lui è morto e nessuno più si è interessato a noi. Qui gli anziani abitano quasi tutti ai piani alti, molti non possono fare altro che sperare che qualcuno vada a fargli la spesa e per questo ringrazio per persone più giovani che spesso danno una mano”.

Gli ascensori sono la punta dell’iceberg del bisogno di manutenzione: “In queste case non sono mai stati fatti interventi strutturali”, dice Mauro. “Guardi le facciate come sono ridotte”, dice indicando un muro scrostato. “Anche grondaie e cornicioni cadono a pezzi e abbiamo paura che qualcuno possa farsi del male. Senza contare le infiltrazioni che causano umidità e muffa dentro gli appartamenti. I cortili interni sono curati e puliti solo perché gli inquilini fanno una colletta per mantenerli così ma i problemi strutturali sono molti anche qui: lì c’è un cavo scoperto; là c’è una buca nella pavimentazione, abbiamo dovuto mettere un vaso per evitare che qualcuno si faccia male; quel muretto sta crollando; la manutenzione degli alberi manca del tutto, l’anno scorso è caduto un ramo”.

Per Silvia Paoluzzi, segretaria di Unione Inquilini di Roma, presente alla protesta, “il bonus del 110 per cento non rappresenta solo un’occasione di ristrutturazione per le palazzine. Rigenerare urbanisticamente un quartiere permette di ridare dignità alla vita delle persone, come nel caso degli ascensori e degli anziani relegati dentro casa”. Nelle scorse settimane si è tenuto un incontro con il direttore dell’Ater di Roma, Andrea Napoletano, per valutare la possibilità di inserire il complesso abitativo di via Togliatti 108 tra quelli da ristrutturare con il bonus. “Ma non abbiamo saputo più niente”. Al termine dell’assemblea arriva la notizia: “Il direttore farà un sopralluogo qui la prossima settimana”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lamaro, l'ascensore nelle case popolari è solo disegnato: "Anziani segretati in casa, Ater usi il bonus"

RomaToday è in caricamento