menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Tuscolana, gli ambulanti protestano per le delocalizzazioni: "Sospendano i provvedimenti"

Mobilitazione annunciata per giovedì 1 febbraio

Monta la protesta degli ambulanti trasferiti da via Tuscolana. A distanza di due settimane dalla delocalizzazione, hanno annunciato una mobilitazione per contestare la decisione assunta da Municipio e Comune.

La manifestazione

"Giovedì 1 febbraio, a bordo dei nostri furgoni, protesteremo su via Tuscolana a Roma contro la scellerata decisione del Comune di Roma di rimuovere in maniera unilaterale e coatta le postazioni delle rotazioni ambulanti, dei posti fissi e giornalieri. L'appuntamento con gli operatori, compresi tutti coloro che vorranno esprimere solidarietà ai colleghi direttamente coinvolti nei provvedimenti, è fissato per le ore 7 in viale Tito Labieno" fa sapere il vicepresidente dell'associazione nazionale ambulanti Angelo Pavoncello.

Le richieste

"Chiederemo la sospensione di tutti i provvedimenti di trasferimento coatto delle soste". Inoltre si punta a formalizzare la proposta di un "Osservatorio  dove i municipi torneranno a confrontarsi con le organizzazioni sindacali". La protesta degli ambulanti arriva all'indomani della petizione consegnata dai residenti di viale Tito Labieno. Oltre 300 persone hanno chiesto al Municipio di tornare sui proprio passi e di rinunciare a trasferire nello square sotto casa i 14 ambulanti che operavano sui marciapiedi di via Tuscolana.

L'incontro chiesto a Raggi

"L'Ana è sempre stata per il dialogo e la mediazione - fa notare Vincenzo Caiazzo che, dell'associazione è il presidente - ma quando vediamo che le porte ci si chiudono davanti non ci resta altro che combattere al fianco dei nostri colleghi. Abbiamo già chiesto un incontro urgente alla sindaca Raggi, all'assessore Meloni e al presidente della commissione Coia: dopo una settimana non abbiamo ottenuto nessuna risposta e questo lo interpretiamo come una chiusura totale al dialogo".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento