TuscolanoToday

Il Tuscolano si alza sui pedali: il potenziamento delle ciclovie diventa priorità

Il nuovo Assessore alla mobilità, punta alla mappatura delle criticità presenti nei percorsi ciclo-pedonali del territorio. Una volta risolte le difficoltà, le varie ciclovie saranno messe in rete

L’ideatore del Grande Sentiero Anulare ci riprova. Ora che è Assessore alla Mobilità del Settimo Municipio, Marco Pierfranceschi può tornare su un suo vecchio progetto. L’obiettivo è quello che, una decina di anni più tardi, ha ispirato la creazione del Grande Raccordo Anulare delle Bici: creare dei percorsi sicuri per cicilisti e pedoni.

In realtà l’idea  che Pierfranceschi coltiva è un po’ diversa. “Se come referente territoriale non ho la possibilità di mettere in cantiere ciclabili ex-novo – spiega l’Assessore ciclista – posso almeno sistemare tutta una serie di piccoli problemi che rendono scomoda la percorrenza di percorsi già ora 'in sicurezza' a ciclisti, camminatori e portatori di disabilità”. Si parte da un’immagine presa da Google Earth, cui sono stati aggiunti dei simboli, indicanti le criticità da risolvere.

“Il progetto è ancora allo stato larvale – riconosce  Pierfranceschi – ma l'idea è di individuare sul territorio dei 'percorsi privilegiati', ciclabili e pedonali, sui quali cominciare ad intervenire eliminando le criticità che ne complicano la fruizione”. Si parte da qui per arrivare alla “definizione di una rete di 'ciclovie informali' , o cammini per chi voglia percorrerli a piedi,  per riconnettere i diversi territori del municipio sia fra loro che con le zone adiacenti”.

Dal punto di vista operativo, l’idea del nuovo Assessore è quella di puntare sul coinvolgimento dei ciclisti del territorio e poi della Federtrek. “Dopodiché, verificata la disponibilità di una sala dotata di videoproiettore, conto di promuovere un incontro pubblico per spiegare l'idea nei dettagli a tutti gli interessati”. E “dal prossimo autunno, una volta definita la rete, andremo a verificarne la percorribilità con una serie di iniziative pubbliche a piedi ed in bicicletta”. La strada per migliorare la fruizione del territorio puntando sulla mobilità sostenibile è stata intrapresa. Ora occorre mappare le criticità che, successivamente, andranno risolte. Solo allora potrà essere verificata la bontà di un’idea che, a giudicare dai consensi riscontrati su facebook, ha indubbiamente il merito di essere accattivante. 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ciclovie1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Ater, in vendita oltre 7mila case popolari dal Laurentino a San Basilio: ecco il piano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento