TuscolanoToday

A Capannelle l’ippodromo è in rosso. Rischio chiusura

Settantuno dipendenti in cassa integrazione e otto milioni di deficit per la struttura di via Appia. Il consigliere De Luca: "Cosa c'è dietro tutto questo?"

Otto milioni di debiti e 71 dipendenti in cassa integrazione fino a dicembre e l’ippodromo delle Capannelle rischia di morire. A lanciare l'allarme è oggi un articolo di Repubblica che riporta un'interrogazione presentata dal consigliere del Pd Athos De Luca.
 
La situazione è questa: il Comune già a febbraio ha chiesto l'ingiunzione di pagamento del passivo e l'Unire – Unione nazionale incremento razze equine – sembra reagire a questa situazione con l’immobilismo. Athos De Luca del Pd ha presentato una interrogazione in consiglio comunale. 

È lo stesso esponente del Pd a raccontare a repubblica le difficoltà dell'Hippogroup Roma Capannelle, l'azienda che dal 2004 ha la concessione della struttura, con 12 anni di durata. "Il settore vive la contrazione storica delle scommesse e la crisi dell'Unire, che è paralizzata da mesi".
 
Nei giorni scorsi il Consiglio di presidenza della Giustizia amministrativa ha bocciato definitivamente per incompatibilità la nomina di Claudio Zucchelli a commissario straordinario dell'Unire, designato nel giugno scorso dal ministro dell'Agricoltura Galan.
 
Ma è il Comune il vero problema dell'Hippogroup. "Dal 2004 - prosegue De Luca - il canone annuale per la concessionaria è di circa 2 milioni di euro. Con Veltroni il Campidoglio ne incassava la metà, in attesa di una congiuntura più favorevole. L'attuale amministrazione, invece, li vuole tutti e la richiesta di riduzione avanzata dall'Hippogroup è stata rifiutata. A febbraio è partita la richiesta di ingiunzione e ogni piano di sviluppo è bloccato in attesa dei pagamenti".
 
Sono 5 i milioni che mancano, che si sommano ai 3 che la concessionaria deve al Campidoglio per un vecchio arbitrato.
 
Secondo De Luca "il Comune potrebbe ottenere la revoca della concessione, ma poi cosa accadrà? L'ippodromo è una realtà nazionale, 71 famiglie rischiano il lastrico, e tutto questo perché? Cosa c'è davvero dietro?".
 
Informazioni tratte da roma.repubblica.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento