rotate-mobile
Capannelle Torricola / Via Appia Antica

Riqualificazione dell’Appia Antica: “Serve trasparenza e partecipazione”

All'incontro voluto da Italia Nostra, si tornerà a parlare del destino dell'Appia Antica e dei progetti di riqualifcazione. Il CdQ Statuario Capannelle chiede che siano il più possibile condivisi col territorio

A poche ore dall’atteso incontro organizzato da Italia Nostra, che vedrà confrontarsi  comitati ed istituzioni di tre municipi sulla riqualificazione dell’Appia Antica, si torna a chiedere maggiore condivisione sul destino del parco. A rompere gli indugi, invocando più partecipazione,  è  stato il Presidente del Comitato di Quartiere Statuario Capannelle, promotore di una progettualità importante mediaticamente nota con l’espressione “Treno della storia”.

CHIAREZZA E COINVOLGIMENTO -“Diciamo subito una cosa: c’è un invitato fantasma a quest’incontro – chiarisce immediatamente Guido Marinelli – ed è Autostrade per l'Italia. Sappiamo che esiste un progetto di riqualificazione dell’Appia Antica, ma lo sappiamo esclusivamente per le indiscrezioni trapelate a mezzo stampa. Vorremo saperne anche noi qualche cosa, visto che comunque riguarda il nostro territorio. Vorremmo, insomma, qualcosa di più delle semplici indiscrezioni. In altri termini chiediamo più chiarezza e coinvolgimento”.

SOLDI DELLA COLLETTIVITA' - La richiesta del Comitato di Quartiere, invitato all’incontro che si svolgerà presso l’ex Cartiera Latina, è frutto di un ragionamento. “Un altro motivo per cui chiediamo maggiore coinvolgimento, è perché parliamo di soldi che provengono dai cittadini. Con l’art Bonus, che permette di recuperare il 65% degli investimenti fatti, il conto è presto fatto. Diciamo però che, a mio avviso, una cifra vicina ai 10 milioni di cui si parlava, deriva da crediti d’imposta e risparmi fiscali. Sai cosa significa? – ci chiede Marinelli – vuol dire che sono risorse che provengono dalla collettività”.

LA MOBILITA' SOSTENIBILE - E la collettività, giovedì sarà chiamata ad affrontare molti aspetti inerenti l’attesa riqualificazione del parco. “Ci  sono molte progettualità nel territorio che dovrebbero essere prese in considerazione – riprende il ragionamento il Presidente del CdQ – e spesso parliamo di progetti che rappresentano delle opportunità e non solo dei costi. Andrebbero valutati correttamente per fare un’analisi di costi e benefici ed eventualmente introdurli nella pianificazione. Per quanto ci riguarda torneremo, dopo la riuscita iniziativa del 20 settembre, a porre il tema della mobilità sostenibile e del treno della storia”. Ma ci saranno davvero molte questioni sul piatto, da discutere con i Presidenti dei Municipi VII e VIII, con Assessori municipali e regionali. Per tutti, l’appuntamento è alle ore 15 in via Appia Antica 42. Perchè, come recita lo slogan scelto per l'occasione, l' "Appia di Antonio Cederna non può più attendere".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazione dell’Appia Antica: “Serve trasparenza e partecipazione”

RomaToday è in caricamento