TuscolanoToday

Statuario-Capannelle, contro l'antenna di via Siderno scendono in piazza i residenti: "Non ci arrendiamo"

Con un sit-in promosso dal Comitato di Quartiere Statuario Capannelle i residenti hanno contestato l'installazione della nuova stazione radio base. Latini (CdQ): "Proseguiremo nella campagna d'informazione, non vogliamo che l'antennone sia acceso"

Non hanno intenzione di arrendersi. La stazione radio base, installata sul tetto dell'albergo Capannelle, ancora non è entrata in funzione. E per i residenti di Statuario e Capannelle, deve continuare a restare spenta.

Il sit-in

"Abbiamo ribadito la nostra posizione – ha commentato Guerriero Latini il presidente del Comitato di Quartiere – e non ci fermeremo qui. Rilanciamo infatti la mobilitazione per il 6 maggio e nel frattempo continueremo la nostra attività d'informazione dei residenti, anche facendola porta a porta. Nel frattempo registriamo anche la positiva reazione dei turisti che sono rimasti impressionati. All'estero c'è più consapevolezza su questi temi". 

La protesta dei residenti

La contestazione del Comitato di Quartiere, dura ormai da alcuni mesi. A metà dicembre, avvertiti da alcuni residenti, sono già scesi in piazza per contrastare un'operazione della quale, hanno più volte sottolineato, non sono stati messi a conoscenza per tempo. "Non ci siamo rivolti al TAR, ma abbiamo presentato un esposto al Municipio per denunciare quella che a noi appare come un attentato alla salute pubblica – ha chiarito Latini – nell'esposto abbiamo ricordato le risultanze di alcune analisi fatte dall'Istituto Ramazzini di Bologna e da un'università statunitense. In entrembe  i casi sono stati messe evidenziate le conseguenze nocive  che antenne di questo tipo provocano sulla salute. Non capiamo perchè all'estero quest'impianti vengano vietati e qui invece no".

I precedenti

Non è la prima volta che i comitati di quartiere, nel Municipio VII, scendono in campo contro l'installazione di antenne radio base. In via Francesco Gentile, a Cinecittà Est, ed in via Appia Nuova, all'altezza di Quarto Miglio, le iniziative dei residenti hanno sortito effetti positivi. In quelle circostanze si è però fatto leva, con una dura battaglia legale, sulla distanza di queste stazioni radio base dai cosiddetti siti sensibili. Un'opzione che in questo caso sembra più difficile da praticare. Il sito più vicino è la parrocchia. Ma da via Siderno 37 dista oltre un centinaio di metri. Troppi per chiamare in causa il principio di precauzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

Torna su
RomaToday è in caricamento