menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Capannelle, anche Coldiretti in soccorso del circo fermato dal Covid: donate balle di fieno

Coldiretti ha consegnato 37 balle di fieno per gli animali del circo Lidia Togni. A causa del nuovo Coronavirus non può riprendere gli spettacoli ed è in difficoltà

Trentasette balle di fieno. Nel piazzale che ospita il circo Lidia Togni sono state consegnate nuove derrate alimentari. Serviranno per nutrire i numerosi animali che stanziano nell’area di Capannelle.

La nuova donazione

In soccorso del circo, questa volta, si sono presentati i produttori della provincia capitolina. A consegnare le scorte di foraggio ha infatti provveduto Coldiretti Roma. “Nonostante le numerose difficoltà che stanno affrontando le aziende del nostro territorio,  già vessate dalla crisi economica determinata dalla pandemia, e' subito scattata una grande dimostrazione di solidarietà” ha spiegato il direttore di Coldiretti Roma, Giuseppe Casu.

Spettacoli fermi causa Covid 19

Il circo, a causa delle restrizioni imposte prima con il lockdown poi con i Dpcm, da febbraio ad oggi, ha avuto modo di organizzare solo una tournée di una settimana. Troppo poco per soddisfare le esigenze economiche degli operatori del circo e per sostentare i tanti animali che lo accompagnano. Da qui la richiesta di aiuti che, gli eredi della famiglia Togni, hanno pubblicamente rivolto ad istituzioni e realtà produttive.

La donazione della Polizia Locale

I primi ad intervenire in supporto del circo, sono stati gli agenti della Polizia Locale. Grazie ad una gara di solidarietà avviata dal VII Gruppo e poi sposata da tanti altri caschi bianchi della Capitale, a Capannelle sono stati consegnati dodici balloni di fieno. Ora, per i dromedari, gli elefanti, le mucche watussi ed i cavalli del circo, sono arrivate le derrate fornite da Coldiretti.

La solidarietà di Coldiretti

I produttori agricoli della provincia si sono mobilitati. “Hanno preso a cuore le preoccupazioni delle famiglie del circo per il loro futuro e quello dei loro animali, che rischiavano di avere più nulla da mangiare a causa della sospensione degli spettacoli. E così - ha chiarito il direttore di Coldiretti Roma - si sono messi subito al lavoro per rendere possibile in tempi rapidi la consegna delle rotoballe, dando prova per l'ennesima volta del buon cuore degli agricoltori. A loro vanno i nostri ringraziamenti e al circo Togni l'augurio che possa superare al piu' presto questo momento di difficoltà". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento