menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il plesso Don Rinaldi dell'I.C. Parco degli Acquedotti

Il plesso Don Rinaldi dell'I.C. Parco degli Acquedotti

Appio Claudio, la caldaia è rotta: materna ed elementari chiudono a tempo indeterminato

Da lunedì 11 il plesso Don Rinaldi dell'I.C. Parco degli Acquedotti resterà chiuso. Francesco Laddaga (PD): "Problemi al riscaldamento anche lo scorso anno"

E’ durata un paio di giorni la ripresa della didattica nella primaria e nella scuola dell’infanzia dell’Istituto Comprensivo Parco degli Acquedotti.

Il plesso di via Lemonia non funzionano i riscaldamenti. E quindi lunedì 11 all’Appio Claudio gli alunni del plesso Don Filippo Rinaldi resteranno a casa. Senza che sia chiaro, al momento, per quanto dovranno rimanervi.

Le aule fredde

“Ieri siamo stati avvertiti dalla maestre che c’erano dei problemi ai riscaldamenti e, di conseguenza, ci è stato chiesto di vestire in maniera più pesante i bambini -ha spiegato Francesco Laddaga, ex consigliere democratico in Municipio VII e genitore di un alunno della Don Rinaldi - oggi invece abbiamo saputo che il guasto non è risolto e pertanto i bambini dovranno restare a casa”.

La decisione di chiudere

La decisione, arrivata dal Municipio VII, è contenuta in un’ordinanza firmata dalla presidente Monica Lozzi. La minisindaca, avendo preso atto che serve un intervento sull’impianto di riscaldamento, e che “non esistono misure alternative idonee ad assicurare l’utilizzo della struttura in condizioni agevoli” ne ha disposto la temporanea chiusura.

Non è chiaro per quanto tempo i bambini della scuola dell’infanzia e della primaria dovranno restare a casa. Nel dispositivo con cui si ordina la sospensione delle lezioni in presenza, la presidente Lozzi dichiara che “non sono stimabili i tempi dell’intervento della ditta che si occupa della manutenzione dell’impianto”.

I disagi

“Anche lo scorso anno ci sono stati problemi legati al riscaldamento di quel plesso. Per questo mi chiedo come mai non sia stato verificato il funzionamento della caldaia durante la pausa natalizia - ha protestato Laddaga - altro che ritorno sui banchi, così si crea un disagio alle famiglie e si mette in difficoltà  anche il corpo insegnante, soprattutto per quanto riguarda le scuole elementari”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento