menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Operai al lavoro in viale Opita Oppio al Quadraro

Operai al lavoro in viale Opita Oppio al Quadraro

Il Quadraro cambia volto: partiti i lavori per le micropiazze e la ciclabile

Avviati i cantieri che modificheranno spazi e viabilità nel Quadraro nuovo. In quello vecchio invece i residenti contestano l’isola ambientale

In viale Opita Oppio, nella zona del Quadraro che ricade sotto l’amministrazione del Municipio VII, sono partiti dei lavori. Gli operai sono impegnati nell’eseguire una serie di interventi che finiranno per modificare la viabilità del quartiere.

Il progetto di rigenerazione urbana

“E’ il progetto Rigeneriamo il Quadraro” ha annunciato la Minisindaca Monica Lozzi - con i lavori che abbiamo avviato verranno introdotte delle modifiche alla viabilità che andranno ad incidere, posivitamente, sulla qualità della vita di chi abita questo storico quartiere”. Gli interventi sono stati suddivisi in più stralci. In una prima fase, è prevista la realizzazione delle micro piazze sotto la scuola Damiano Chiesa.

Le micropiazze

“I residenti ci hanno descritto la difficoltà che hanno ad attraversare la strada. Di conseguenze, in prossimità dell’incrocio con via Marco Decumio e via degli Opimiani, faremo avanzare i marciapiedi verso la strada, andando a creare 4 micropiazze per ciascuno incrocio, che saranno riconoscibili anche per la sistemazione di mattoncini rossi ed arredi”.

Ciclabile, pedonalizzazione e parcheggi

Le modifiche alla viabilità, non si limitano alle operazioni descritte. Sul quadrante l’amministrazione ha intenzione di far passare anche una pista ciclabile in grado di raccordare il parco degli acquedotti con il parco di Tor Fiscale. “Per fare questa ciclabile, come ci è stato richiesto dai residenti -ha precisato l’assessore municipale ai lavori pubblici - non andremo ad eliminare i parcheggi. E sempre in tema di parcheggi, il progetto “Rigeneriamo il Quadraro” prevede anche la razionalizzazione dei posti auto in via dei Sulpici e la pedonalizzazione di via Cartagine “in modo da creare un nuovo approccio alla mobilità” ha sottolineato il Municipio.

L'isola ambientale contestata

Il “nido di vespe”, tagliato a metà dalla via Tuscolana, segue percorsi diversi di rigenerazione. Anche perchè, i due territori, ricadono sotto due differenti enti di prossimità. Nella zona amministrata dal Municipio V, il cosiddetto Quadraro Vecchio, il Comune ha previsto la realizzazione di un’isola ambientale che però sta suscitando delle perplessità.

Interventi previsti per l'isola ambientale

Per questo i residenti, convinti che quel progetto “non risponda in alcun modo ai bisogni ed alle necessità degli abitanti del quartiere” hanno invitato il presidente della commissione Capitolina alla Mobilità Enrico Stefàno ad un confronto pubblico. L’appuntamento, in questo caso, è previsto a partire dalle ore 10 del 5 dicembre presso il giardino dei Cilieghi, in via Filippo Re.

Progetto di riqualificazione urbana del Quadraro-2-2


 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento