Appio Claudio Don Bosco / Via del Quadraretto

Quadraro: raccolte proposte per la "piazza senza nome", piace l'idea di intitolarla a don Sardelli

Avviato un processo partecipativo con i residenti per decidere a chi intitolare e come riqualificare uno degli spazi più degradati del Quadraro. Presto anche un murale

Intitolare e valorizzare una piazza degradata e senza nome. C’è uno spazio pubblico, al Quadraro, che per troppo tempo è rimasto confinato in una zona d’ombra. Ha bisogno di essere rilanciato e vissuto. E per riuscirvi, il Municipio VII ha deciso di scommettere sui residenti.

Il processo partecipato

Tra via dei Levii e via del Quadraretto c’è una piazza che, come amministrazione municipale, abbiamo deciso di riqualificare puntando su un percorso partecipativo” ha spiegato l’assessora alla Scuola ed alla Cultura Elena De Santis. Per realizzare l’obiettivo, e far cambiar pelle a quello spazio, l’ente di prossimità ha sistemato degli arredi. Panchine e tavoli da ping pong in muratura, però, da soli non sono stati sufficienti a rilanciare l’area.

Il progetto Aria

Il progetto di rigenerazione passa per un progetto più ampio che ha previsto, oltre agli interventi di tipo più urbanistico, anche un contributo artistico. La piazza è così diventata una delle location attraverso la quale si sviluppa il progetto Aria, ideato dallo street artist David Diavù Vecchiato e coordinato dall’Ecomuseo Casilino Ad Duas Lauros.

I laboratori telematici

Per invertire il destino d’una piazza senza nome, trasformata in un bivacco spesso stigmatizzato dai residenti, sono stati avviati dei laboratori. Rigorosamente in modalità telematica, a causa delle restrizioni imposte dal nuovo Coronavirus. Incontri organizzati, su piattaforma ZOOM, per affrontare con accademici ed archeologici i cambiamenti che hanno caratterizzato il territorio. Ma anche per analizzare quelli che sono i "problemi e le potenzialità" della piazza. 

L'intitolazione della piazza

Ai cittadini è stato chiesto infine di immaginare "funzioni, arredi e soluzioni" necessari al rilancio di quello spazio per troppo tempo dimenticato. E, cosa non meno significativa, di pensare ad una possibile intitolazione della piazza. Per il momento prevale nettamente la proposta di dedicarla a Don Roberto Sardelli, “il parroco delle baracche”. Ma c’è tempo per votare fino alle ore 20 di giovedì 9 luglio.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quadraro: raccolte proposte per la "piazza senza nome", piace l'idea di intitolarla a don Sardelli

RomaToday è in caricamento