TuscolanoToday

Parco Appia Antica: un destino sospeso tra ampliamento e riqualificazione

Sul Parco dell'Appia Antica crescono le aspettative. Tra l'interessamento di Autostrade per l'Italia e le istanze espresse dai cittadini, matura anche una proposta di legge che ne chiede l'ampliamento

Il destino del Parco Regionale dell’Appia Antica, appare ancora poco chiaro. Da una parte ci sono le istanze dei residenti che, invocando maggiore coinvolgimento, avanzano le loro proposte. Dall’altra i propositi, soltanto trapelati, della società Autostrade. Nel mezzo una proposta di legge per ampliarne i confini.

LO SPONSOR - La proposta di Autostrade per l'Italia, anche se ancora non è stata ufficializzata nei suoi aspetti, ha contribuito a riaccendere i riflettori sul parco archeologico più esteso della città. Le notizie apparse finora, sembrerebbero confermare l’ipotesi d’ un finanziamento complessivo di circa dieci milioni d’euro. Ancora non è chiaro come potrebbero essere utilizzati questi fondi, che potrebbero venir spesi sia per migliorare il collegamento tra le varie aree verdi; ma anche per perfezionare le interdizioni al traffico veicolare, spesso non rispettate.

TRENI E CICLABILI - I cittadini da tempo avanzano delle richieste. Il treno della storia, è il cavallo di battaglia del Comitato di Quartiere Statuario Capannelle. Guido Marinelli, che ne è il Presidente, nel corso dell’estate si è impegnato per far conoscrere il progetto, la cui presentazione è stata inserita anche nell’ambito della settimana europea per la mobilità sostenibile. Ma ci sono anche altre istanze, espresse dai cittadini. Tra tutte quelle di provvedere alla realizzazione di percorsi ciclabili completi in grado di connettere, meglio di quanto avvenga oggi, il Parco degli Acquedotti e Tor Fiscale . E magari di realizzare una sede protetta su via dell’Almone, per collegare l’ultimo parco citato con quello della Caffarella.

L'ALLARGAMENTO DEL PARCO - Tra le tante ipotesi di trasformazione dell’Appia Antica, ce n’è una particolarmente suggestiva. E’ una proposta di legge  che  è stata depositata dal Movimento 5 Stelle in Regione Lazio. E’ il frutto della richiesta e dell’impegno di molti cittadini che, nel quadrante Sud Est della Capitale, stanno chiedendo l’ampliamento del Parco dell’Appia Antica. Secondo il primo firmatario Devid Porrello (M5S) l’iniziativa nasce dal  “timore di cittadini e comitati per il futuro di questa area” compresa tra Cecchignola e Divino Amore. Si tratta di una zona “unica al mondo e che dovrebbe essere vista come un fiore all’occhiello dell’offerta turistica regionale”.E  che invece, rischia di sparire del tutto per effetto dell’espansione urbanistica capitolina.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento