rotate-mobile
L'emergenza / Appio Claudio / Via Marco Valerio Corvo, 121

Acqua a singhiozzo, disagi anche in un palazzo all'Appio Claudio. "Manca quasi ogni notte"

I residenti del condominio di via Marco Valerio Corvo 121 segnalano interruzioni nelle ore notturne e fino all'alba. Diversi i sopralluoghi di Acea

L’emergenza acqua nei palazzi del municipio VII continua ad allargarsi: dopo via Gino Capponi 76 e viale Furio Camillo 50, nuove segnalazioni sono arrivate da un condominio in via Marco Valerio Corvo 121, all’Appio Claudio. 

Dinamiche sempre uguali 

Il problema si presenta in quest’ultimo condominio, di sette piani più mansarde, in maniera pressoché analoga agli altri due. “Le interruzioni si verificano da quasi due anni ormai - spiega Giancarlo Giordani, residente del palazzo- spesso di notte e fino al mattino successivo. Ci troviamo all’improvviso senz’acqua. Purtroppo ripetute segnalazioni e continue sollecitazioni anche da parte del nostro amministratore non hanno a tutt’oggi prodotto alcun risultato e quindi il disservizio continua e quasi ogni notte. La situazione sta diventando insopportabile, nel palazzo c’è chi lavora fino all’alba o deve alzarsi molto presto e si trova molto spesso senz’acqua”. Per quanto riguarda le cause: “Al momento non abbiamo avuto delle indicazioni certe sull’origine del problema". Da Acea fanno sapere che i tecnici hanno svolto diversi sopralluoghi nel palazzo, non riscontrando anomalie nella pressione dell'acqua, che è risultata a norma. L'azienda sottolinea di essere comunque a disposizione nel caso fossero necessari nuovi interventi. 

Gli altri casi 

I disagi legati alla mancanza d’acqua, al momento, sono stati segnalati a RomaToday in tre palazzi: il primo si trova in via Gino Capponi 76, dove le interruzioni sono andate avanti anche per due/tre giorni, estendendosi, dunque, anche durante le ore diurne e non solo la notte. Con conseguenti disagi per i residenti: “Abbiamo paura anche ad accendere la lavatrice per paura che l’acqua vada via” hanno spiegato. A poche centinaia di metri di distanza c’è un altro condominio, in viale Furio Camillo 50, in cui si manifesta un problema analogo, ma concentrato soprattutto nelle ore notturne: “Con gli altri residenti ci siamo organizzati in un gruppo Whatsapp in cui scriviamo le segnalazioni – spiega Sergio Marciano, che gestisce con il figlio un alloggio turistico nel palazzo – c’è un abitante che deve alzarsi all’alba per lavoro e che quasi ogni giorno non riesce a farsi la doccia. Come è possibile?  Anche per noi la situazione è preoccupante: sta arrivando l’estate, come facciamo ad accogliere gli ospiti se poi rischiano di non potersi fare la doccia o bere un bicchiere d’acqua durante la notte?”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua a singhiozzo, disagi anche in un palazzo all'Appio Claudio. "Manca quasi ogni notte"

RomaToday è in caricamento