menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I finti sampietrini del nuovo marciapiede: è cemento stampato

I finti sampietrini del nuovo marciapiede: è cemento stampato

Appio Claudio, sui marciapiedi arriva il cemento stampato: "Non necessita di manutenzione"

Al posto dell’asfalto, uno stampo che ricorda i sampietrini. Vivace: “Sul viale anche 70 alberi”

Niente asfalto sui marciapiedi di viale Appio Claudio. Nel cantiere destinato a ridisegnare il principale asse viario del quartiere, gli operai non stanno utilizzando il bitume.

Perchè il cemento stampato

“Abbiamo deciso di fare dei marciapiedi con degli stampi di cemento” ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici Salvatore Vivace, “in questo modo, oltre al vantaggio estetico, si supera anche il problema della loro manutenzione perchè, quando si logora una parte, può essere facilmente sostituita”. 

Sampietrini e mattoncini

La forma scelta è quella del sampietrino. Ed a prima vista non presenta alcuna differenza rispetto al tradizionale blocchetto di selce. In verità, i nuovi marciapiedi, sono realizzati imprimendo sul cemento fresco una forma, con uno stampo. Su un lato della strada lo stampo ha le sembianze del sampietrino. Sull’altro lato, sul marciapiede, sarà impressa la forma di mattoncini rettangolari, di colore rosso. 

Come cambia il viale

Non c’è soltanto la novità rappresentata dal cemento stampato. “La riqualificazione del viale prevede infatti l’ampliamento dei marciapiedi, “ma resteranno i parcheggi su entrambe i lati della strada a cui, però - ha sottolineato l’assessore Vivace - andremo ad aggiungere una pista ciclabile”. Funzionerà come raccordo tra via Tuscolana e via Lemonia e si aggiungerà a quella già esistente di viale Giulio Agricola.

Il boulevard alberato

Il viale che conduce al parco degli Acquedotti è destinato a conoscere anche altri significativi cambiamenti. “Qui metteremo a dimora settanta alberi” ha ricordato il Municipio. Andranno a sostituire i pini che sono stati abbattuti. “A breve avvieremo un processo partecipativo - ha promesso Vivace - per far scegliere ai residenti quali alberi preferiscono , tra quelli che ci sono stati indicati dal Dipartimento Ambiente”. Difficilmente saranno altri pini, le cui radici avevano divelto i marciapiedi e le strade. A prescindere dalla decisione degli abitanti, la riqualificazione del viale prosegue. Ed a lavoro ultimato, il quartiere, ospiterà un boulevard alberato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento