TuscolanoToday

Viale Appio Claudio, tutto pronto per la riqualificazione: "Sarà un progetto all'altezza della Capitale"

Via gli ultimi pini da viale Appio Claudio, dove da lunedì 26 ottobre parte il cantiere per la riqualificazione. Ass. Vivace: "Sostituiremo gli alberi, rifaremo la strada ed i marciapiedi ed andremo a realizzare una ciclabile"

Viale Appio Claudio si appresta a cambiare pelle. Via le ceppaie e gli ultimi pini rimasti: arrivano i nuovi alberi. Parte lunedì 26 ottobre il cantiere che contribuirà a rifare il look del quartiere.

L'abbattimento dei pini

L’avvio dei lavori sarà segnato dal rumore delle motoseghe. “Abbiamo ricevuto le relazioni agronomiche e purtroppo gli ultimi trenta pini rimasti sono ammalati ed a fine ciclo. Provvederemo a farli tagliare e saranno sostituiti con 54 nuove alberature che saranno scelte su indicazione del servizio giardini e delle sovrintendenze. Ma ascolteremo anche i cittadini - ha spiegato l’assessore Salvatore Vivace che, in Municipio VII, ha le deleghe ai Lavori Pubblici ed alla Mobilità - l’unico vincolo che vogliamo porre è quello di scegliere alberi che abbiano delle radici meno problematiche”.

I lavori su asfalto e marciapiedi

Non ci sarà soltanto l’abbattimento e la sostituzione degli alberi. Il quartiere sarà attraversato da un intenso lavoro di riqualificazione che comporterà interventi volti a migliorarne l’aspetto e la percorrenza. “Le radici dei pini hanno creato dei danni che non sempre è stato possibile affrontare. Per questo abbiamo puntato ad un unico appalto straordinario di riqualificazione, che ci consentirà di rifare l’impianto di smaltimento delle acque, i marciapiedi ed anche il manto stradale” ha chiarito l’assessore.

La nuova ciclabile

C’è un altro intervento che finirà per trasformare l’aspetto del quartiere. Su viale Appio Claudio sarà infatti realizzata una nuova pista ciclabile. L’operazione, annunciata già nel dicembre del 2019, aveva attirato delle critiche. Per il taglio dei parcheggi che ne sarebbe derivato e perchè, un percorso ciclabile, nel quartiere è già presente. E raccorda, come quella in procinto di essere realizzata, la via Tuscolana con via Lemonia.

Un boulevard vero il Parco degli Acquedotti

“Siamo consapevoli del fatto che a qualcuno possa non piacere anche perchè si ritiene che sia una duplicazione della ciclabile di viale Giulio Agricola. Però vorrei far notare che su venti strade che attraversano l’Appio Claudio, c’è solo quella di ciclabile. Quindi crearne una seconda, oltre che essere obbligatorio per legge quando si fanno interventi di questa portata, per noi rappresenta un valore aggiunto. Realizzeremo un progetto di qualità, com’è giusto che sia in una capitale europea. E consentirà di accedere al parco degli Acquedotti, uno dei parchi archeologici più belli al mondo - ha concluso Vivace - attraversando un boulevard che sia alla sua altezza”. Al posto della strada dissestata e piena di ceppaie, al netto delle critiche che non mancheranno, arriva un altro “salotto urbano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

  • La voglia di festa sfida il Covid: in 34 assembrati in 70 metri quadri, la vicina chiama i carabinieri

Torna su
RomaToday è in caricamento