rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Tuscolano Capannelle / Via Appia Nuova

Capannelle: ecco come finiscono i manifesti elettorali abusivi

Via Appia Antica, all’altezza del cavalcavia ferroviario, è invasa da manifesti elettorali abusivi stracciati e gettati pericolosamente in mezzo alla strada

Il muro sottostante il cavalcavia ferroviario di via Appia Nuova, all’altezza di via Casale Rotondo, durante la campagna elettorale era divenuto un ricettacolo di manifesti abusivi. Le facce e gli slogan dei candidati al Campidoglio, come di quelli che tentavano l’elezione nel Municipio più grande di Roma, si alternavano sovrastandosi senza soluzione di continuità.

I MANIFESTI APPALLOTTOLATI - Ora quei manifesti elettorali, rigorosamente abusivi, sono divenuti carta straccia. La qual cosa di per sé determina un problema di decoro. Ma al tempo stesso, sono divenuti un fattore d’insicurezza stradale. Perché molti sono andati ad accumularsi lungo le caditoie. E molti altri, che non siamo riusciti a fotografare, sono finiti alcune centinaia di metri più avanti, quasi all’altezza dall’ippodromo di Capannelle.  

SICUREZZA E DECORO - Ma non si tratta dell’unica forma di degrado presente nella zona. Le caditoie cui si accennava, infatti, pullulano di sacchetti e contenitori di plastica d’ogni dimensione e sorta. La qual cosa, a ridosso del Parco Archeologico più grande al mondo, risulta particolarmente odiosa. E deprecabile.

Capannelle: i manifesti abusivi accartocciati sull'Appia Nuova

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capannelle: ecco come finiscono i manifesti elettorali abusivi

RomaToday è in caricamento