Venerdì, 18 Giugno 2021
Tuscolano

Aeroporto Ciampino, pronto un appello da presentare a Passera

Un appello, sottoscritto dai Comitati e dalle forze sociali opposte al nuovo piano di Aeroporti di Roma, sarà presentato lunedì al Ministro Passera. Adami: "Presenteremo anche un esposto alla Commissione Europea entro Luglio"

Due nuove mosse stanno per essere giocate nella lunga partita a scacchi tra Aeroporti di Roma e i Comitati locali, contrari al nuovo piano di sviluppo previsto per l’aeroporto 'Pastine' di Ciampino. Un appello, sottoscritto dalle amministrazioni locali di Marino, Ciampino e Municipio X, da Cgil Roma e Lazio, oltre che dalle associazioni ambientaliste e politici di destra e di sinistra, sarà infatti presentato Lunedì al Ministro per lo sviluppo economico Corrado Passera.

APPELLO A PASSERA - “Il 17 luglio, in occasione dell'incontro al ministero dei Trasporti, presenteremo un appello in cui chiediamo a Passera di non accettare il piano di sviluppo di Aeroporti ed Enac per quanto riguarda Ciampino – ha poi confermato all'Adnkronos il portavoce del Comitato per la riduzione dell'impatto ambientale dell'aeroporto di Ciampino, Pierluigi Adami - Stiamo inoltre preparando un esposto per inadempienze da presentare alla Commissione Europea entro Luglio”.

L’ESPOSTO - L’esposto citato da Adami rappresenta quindi la seconda mossa, rivolta direttamente alla Commissione Europea. “Sarebbe stato urgente partire col piano di risanamento attraverso l'unica strada praticabile, quella della riduzione del voli – ha proseguito Adami - Arpa Lazio ha fissato il limite a 60 movimenti al giorno, mentre oggi sono 150, più del doppio di quanto è considerato ambientalmente sostenibile. In più Aeroporti di Roma doveva presentare entro Gennaio 2012 la mappa delle zone inquinate. Mappa mai prodotta, mentre il 12 Dicembre 2011 Aeroporti di Roma e Enac hanno presentato un piano di sviluppo che prevede un aumento di voli e passeggeri da qui al 2021”.

‘ANNOYANCE’ - Secondo uno Studio sugli effetti del rumore aeroportuale, presentato dalla Regione Lazio nel 2009, nelle aree vicine all'aeroporto di Ciampino i cittadini sono risultati più soggetti a malattie cardiovascolari e respiratorie, aumentando le prescrizioni di farmaci antidepressivi e per la cura di malattie respiratorie. “Esisterebbe inoltre una relazione tra esposizione al rumore aeroportuale e livelli di pressione arteriosa – ha quindi concluso Adami - ipertensione e fastidio generato da rumore, detto ‘annoyance’.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto Ciampino, pronto un appello da presentare a Passera

RomaToday è in caricamento