menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Romanina, troppe strade dissestate ma il Municipio scarica sul Comune: “Non ci dà i fondi”

Fratelli d’Italia presenta un’interrogazione alla Raggi. Lozzi rincara la dose: “Tagliato 80% di risorse per le manutenzioni”

L’asfalto si sta sgretolando in molte strade della Romanina. Le fessure che si sono aperte nel tappetino di asfalto, in via Scimonelli o in via Ponte delle Sette Miglia, rappresentano più di un campanello d’allarme. Sono il segnale che hanno bisogno di manutenzione. Ma chi dovrebbe sistemarle, il Municipio, non ha i soldi per farlo.

La condizione delle strade

“La situazione del manto stradale è vergognosa: praticamente ovunque, alla Romanina, appare completamente logorato ” ha segnalato Emanuele Falcetti, attivista di Fratelli d’Italia del circolo Tuscolano “Gli abitanti aspettano il rifacimento delle strade ormai da quattro anni invece, anche laddove sono stati annunciati interventi, come in via Scimonelli, sono stati fatti appena due rattoppi”. Non basta per riqualificare l’assetto viario del quartiere, situato alla periferia est del Municipio VII. Ed è proprio verso l’ente di prossimità, che punta l’indice l’attivista di Fratelli d’Italia. Perchè, quelle strade, sono di viabilità secondaria. E della loro manutenzione, quindi, è responsabile il municipio.

L'interrogazione in Campidoglio

La pessima condizione delle strade di Romanina, è stata portata anche all’attenzione della Sindaca, con un’interrogazione presentata il 2 febbraio dalla consigliera Lavinia Mennuni (FdI).  Nel documento finito sul tavolo di Virginia Raggi si fa menzione a “radici che hanno fatto rialzare l’asfalto, tombini rotti e caditoie completamente ostruite da rifiuti, terra e foglie” ma anche di “avvallamenti” giudicati “pericolosi  per i veicoli in transito e per i pedoni”. Alla sindaca, viene così chiesto se intenda “prendere opportuni ed urgenti provvedimenti” finalizzati al “rifacimento del manto stradale di tutto il quartiere Romanina”. Una domanda che si sta ponendo anche il Municipio VII.

I fondi a disposizione del Municipio

“Noi abbiamo 1244 strade e nel corso di questi anni siamo intervenuti su un centinaio, usando fino all’ultimo euro a disposizione del nostro bilancio - ha spiegato la presidente Monica Lozzi - è chiaro che i fondi, già in condizioni normali, sono insufficienti. Servirebbero 15 milioni a municipio, più altri 7 per effettuare le manutenzioni sugli interventi già realizzato. Perchè ogni tre anni il tappetino di asfalto si usura e va cambiato.  Ed invece abbiamo ricevuto un taglio dell’80% sulla manutenzione straordinaria mentre non abbiamo proprio ricevuto fondi per quella ordinaria”ha fatto notare l'ex pentastellata alla guida del Municipio VII.

Un intervento previsto

L’assenza di risorse, oltre a chiamare in causa il noto problema del mancato decentramento amministrativo, rischia di lasciare la gran parte dei residenti ad affrontare vecchi problemi: strade dissestate, buche, tombini ostruiti. Disagi che si sommano a storiche carenze infrastrutturali. “Su via ponte delle Sette Miglia -ha spiegato l’assessore municipale alla Mobilità Salvatore Vivace - stiamo progettando un intervento che prevede la realizzazione d’un marciapiede,oggi inesistente, ed il rifacimento del sottofondo stradale. Terminata la progettazione chiederemo i fondi al Comune, sperando che ce li riconosca”. In assenza di finanziamenti, le strade della Romanina restano quindi come sono. Vale a dire al limite della praticabilità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento