TuscolanoToday

Tor Vergata, lampioni accesi nel parco Salvator Allende: “È un risultato che migliora la qualità della vita”

Il Municipio ha inaugurato il nuovo impianto d’illuminazione. Sessantacinque lampioni a basso consumo energetico. Lozzi: “Dobbiamo continuare ad investire sulle nostre periferie”

I sentieri del parco archeologico di Tor Vergata sono finalmente illuminati. L’area, dedicata all’ex presidente cileno Salvator Allende, è stata dotata di un impianto di illuminazione.

L'impegno con il territorio

“Abbiamo mantenuto fede ad un impegno preso con il territorio. D’altra parte, già ad inizio del nostro mandato, i consiglieri ci avevano chiesto di investire su quest’area verde. Lo abbiamo fatto a nostre spese, mettendo a disposizione delle risorse del Municipio e ci siamo riusciti” ha commentato la Minisindaca Monica Lozzi.

L'investimento sul parco

Il parco, il polmone verde che ha ospitato il Giubileo del 2000, non è mai stato pienamente fruito dalla cittadinanza. La scarsa dotazione di arredi e l’assenza di un sistema d’illuminazione, finora, non avevano rappresentato di certo un incentivo al suo utilizzo. Per questo l’ente di prossimità ha deciso di investire su quell’area verde, destinandogli oltre 200mila euro.

L'attenzione ai consumi

All’interno del parco, che si estende per undici ettari, sono stati sistemati 65 lampioni. La tecnologia led consentirà di abbattere anche il consumo energetico al punto che, per illuminare tutti i sentieri, “andremo a spendere meno di 300 euro al mese di corrente” aveva spiegato a Romatoday il vicepresidente ed assessore municipale  al Bilancio Giuseppe Commisso. 

La vita nelle periferie

Con la nuova illuminazione, la cui accensione è stata festeggiata, il 21 novembre, da decine di residenti, migliora anche la percezione di sicurezza di chi frequenta il parco. “Questo investimento sta a dimostrare, una volta di più, che stiamo lavorando per migliorare la qualità della vita di chi abita nelle pefiferie. E’ un obiettivo in cui abbiamo sempre creduto e - ha concluso la presidente Lozzi - continueremo a coltivarlo fino al termine del nostro mandato”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento