Domenica, 19 Settembre 2021
Anagnina Tor Vergata / Viale Luigi Schiavonetti

Nuova Tor Vergata scrive al sindaco Alemanno: "Non accoglieremo nel nostro quartiere una situazione di degrado!"

Il comitato di quartiere al sindaco Alemanno: "Ci opporremo con tutta la popolazione alla localizzazione nel nostro quartiere di tendopoli. Vogliamo l'applicazione rigorosa degli impegni già assunti da lei e dalla Sua Amministrazione"

Il Comitato di Quartiere Nuova Tor Vergata al Sindaco di Roma Gianni Alemanno


NOMADI A NUOVA TOR VERGATA. NO ALLE TENDOPOLI!
ABBIAMO GIA’ VIA SCHIAVONETTI! A QUANDO LA DELOCALIZZAZIONE?

Spettabile Sindaco Gianni Alemanno,
 
Lo scrivente Comitato di Quartiere Nuova Tor Vergata- Barcaccia, a seguito di una nutrita e vivace assemblea generale, tenuta con gli abitanti della zona, intende con questa lettera ricordarLe i Suoi incontri con noi e la popolazione, avvenuti il 15 Luglio 2009 e il 20 giugno 2010.
Durante questi incontri ha potuto constatare di persona, e le sono state esposte da noi, anche per iscritto, le varie criticità della zona. Nel primo incontro Le è stata consegnata, inoltre, una petizione firmata da 1404 residenti, in cui si chiedeva la delocalizzazione del Campo nomadi di Via Schiavonetti e la risoluzione dalla problematica delle soste più o meno temporanee, in alcuni nostri parcheggi, di gruppi di roulotte e camper di nomadi di passaggio.

In modo sintetico possiamo ricordarLe che il quartiere manca di servizi essenziali come le scuole, un verde pubblico attrezzato, un servizio postale; i collegamenti con la metro e la mobilità in generale risultano difficili per buona parte del quartiere; il campo nomadi di Via Schiavonetti, definito provvisorio nel 2008, è ancora lì e aumenta di unità e costruzioni abusive; ciclicamente riappaiono qua e la' comitive di nomadi in transito che scelgono per la sosta i nostri parcheggi; abbiamo presenze di senza tetto che occupano spazi incolti e costruiscono fatiscenti e improvvisate baracche; siamo vicini a quartieri a rischio e nel quadro generale esposto può intuire quanto il nostro quartiere possa definirsi tranquillo. I furti nelle nostre case sono infatti all’ordine del giorno. A oggi, nessuna delle nostre problematiche è stata risolta o risulta essere in via di risoluzione.

Per questo ci rivolgiamo di nuovo a Lei per rinnovare le richieste già inoltrate e per dichiarare ancora la nostra assoluta indisponibilità ad accogliere nel nostro quartiere nuove situazioni di degrado.
 
Mercoledì 16 febbraio 2011 ci sarà la riunione dei Commissari straordinari per l'emergenza nomadi. Il Prefetto di Roma e Commissario per il Lazio, Giuseppe Pecoraro, "alla luce delle nuove esigenze che si sono evidenziate sul territorio, porterà un aggiornamento del Piano nomadi per il Lazio che sarà poi valutato dal Governo". E’ noto inoltre che entro la fine della prossima settimana, dovrebbero prendere vita tre tendopoli da circa 250 posti ognuna.
 
A tal proposito, desideriamo informarLa che ci opporremo strenuamente con tutta la popolazione residente all’eventuale localizzazione, nel nostro quartiere di tendopoli seppur provvisorie e chiediamo contestualmente l'applicazione rigorosa degli impegni già assunti da Lei e dalla Sua Amministrazione nei confronti dei cittadini che prevedono la sistemazione dei soli "campi regolari", come quello previsto nel nostro X Municipio, e l'eliminazione di tutti gli altri insediamenti.
 
Aspettiamo segnali concreti di interessamento per il nostro quartiere che è, sicuramente, in credito nei confronti dell’Amministrazione.
 
Per il Comitato di Quartiere "Nuova Tor Vergata"
Il Presidente
Alessandro Egizi
Nuova Tor Vergata, 14 febbraio 2011
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova Tor Vergata scrive al sindaco Alemanno: "Non accoglieremo nel nostro quartiere una situazione di degrado!"

RomaToday è in caricamento