Anagnina Morena / Via Anagnina

Manutenzioni aree verdi: il Comune cerca le associazioni ma snobba i volontari

Un gruppo di volontari snobbato a Cinecittà nonostante l'offerta d'intervento. Un altro multato mentre operava nei pressi della stazione Anagnina. Santori (FDI): "E' gravissimo. Il Comune ha appena indetto un bando per cercare associazioni che si occupino d'aree verdi"

Lo spartitraffico che i volontari volevano pulire

Volontari multati. E’ quanto accaduto nei pressi della stazione Anagnina dove un gruppo di cittadini si era adoperato per il decoro cittadino. L’episodio, raccontato dal consigliere regionale Fabrizio Santori (FdI), viene segnalato come indice di un paradosso. Da una parte l'amministrazione che chiede aiuto. Dall’altra la sanzione per chi prova ad offrirlo.

LA VICENDA - "Quello che è accaduto nei pressi della stazione Anagnina nel VII Municipio è gravissimo ed è la sintesi della confusione che vige in Campidoglio - premette il consigliere Santori. Alcuni volontari dell’associazione Pics Gruppo di Protezione Civile Roma stava liberando dalle piante che stavano rischiando di diventare pericolose per gli automobilisti invadendo la sede stradale e compromettendo la visuale, quando sono stati multati". Secondo il racconto di Santori, è stata elevata una "una sanzione di 206 euro dalla Polizia locale, nonostante avessero chiesto aiuto all’assessore all’ambiente Pinuccia Montanari per le loro operazioni di pulizia".

LE POSSIBILI CONSEGUENZE - Il paradosso, secondo il Consigliere di Fratelli d'Italia, consiste nel fatto che "il Comune di Roma da una parte indice il bando per la ricerca di associazioni di volontariato che possano sorvegliare e tenere pulite le aree verdi della Capitale, e dall’altra fa multare chi  si prodiga per il decoro cittadino". Un comportamento che "sicuramente si ripercuoterà anche su quelle associazioni intenzionate a partecipare al bando, se questo è il trattamento riservato dall’amministrazione Raggi a chi si impegna per il decoro".

L'OFFERTA RIFIUTATA - Sempre nel Municipio VII, un altro rappresentante di Fratelli d'Italia segnala un episodio in cui, l'attivismo civico, è stato mortificato. "Avevo fatto richiesta ad Ama diun mezzo ama  per la pulizia del verde pubblico sullo spartitraffico centrale che si trova al civico 58 di via Raimondo Scintu, zona Cinecittà. La richiesta - spiega l'attivista locale di Fratelli d'Italia Emanuele Falcetti - era stata fatta come 'associazione di cittadini e residenti' e non come partito. Ama ha risposto affermando che della problematica da me segnalata è stato interessato il Dipartimento Ambiente. Ad oggi però, a distanza di tre settimane da quella richiesta, non è cambiato nulla e lo spartitraffico, nonostante il nostro interessamento, è rimasto sporco".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manutenzioni aree verdi: il Comune cerca le associazioni ma snobba i volontari

RomaToday è in caricamento