TuscolanoToday

Vermicino: allagati i piani interrati delle villette

Il violento nubifragio abbattuttosi nella notte a Roma, ha causato una decina d'allagamenti in altrettante villette a Vermicino. E' già la seconda volta che accade in sei mesi

Immagine di repertorio

Due violenti acquazzoni hanno causato notevoli danni, nella parte bassa di Vermicino, allagando diverse abitazioni. Sono state numerose le famiglie buttate giù dal letto per il temporale. E per alcune di loro, si è trattato di un triste dejà-vù. “Il 18 giugno scorso – ci ha spiegato Pierluigi Tonni, Presidente del CdQ – il temporale aveva messo già in ginocchio tante famiglie. In diverse case l’acqua aveva raggiunto i due metri e venti centimetri di altezza, ma per fortuna l’allagamento era avvenuto intorno alle 19, dunque nessuno è stato colto nel sonno. Ieri invece, l’acqua è cominciata a salire più tardi, intorno alla mezzanotte”.

UN FOSSO INSUFFICIENTE - Non ci sono state vittime neppure questa volta, ma la situazione idrogeologica del quartiere, è allarmante. “Ieri sono dovuti intervenire due volte i mezzi di soccorso in via del Casale Paoloni ed in via Piraino. Una prima volta i vigili del fuoco sono andati a mezzanotte, una seconda alle tre. E’ un disastro – commenta Tonni – e lo continuerà ad essere perché il fosso non ce la fa a reggere le acque meteoriche. Alcune case sono state costruite con i discendenti che scaricano la pioggia nel fosso  che, in condizioni normali, è già in sofferenza. Bisogna fare qualcosa”.

UNA COMMISSIONE LATITANTE - Il grido d’allarme è stato immediatamente colto dal neo Presidente della Commissione Legalità e Sicurezza del Municipio, Umberto Matronola. “ Io direi che è ora che il Municipio intervenga. Da giugno ad oggi non è stata convocata neppure una Commissione Lavori Pubblici, sul tema. Questa notte mi hanno chiamato raccontandomi uno scenario già visto quest’estate. In quell’occasione, un muro di cemento armato lungo 1metro e mezzo venne giù. Tutto ciò è inaccettabile”.

LE  RESPONSABILITA'  - Sul piano delle responsabilità, il CapogrupPo di Forza Italia promette di voler portare il tema in Commissione Sicurezza.  “Queste bombe d’acqua sono ormai all’ordine del giorno e non possiamo ogni notte lasciare che la gente vada a dormire con la paura. Non è solo un problema di allagamento ma anche di stabilità degli immobili. Bisogna invitare le istituzioni competenti – conclude Matronola – a prendere in mano la situazione prima che sia troppo tardi. Ma se aspettiamo la Commissione Lavori pubblici del Municipio, rischiamo di non affrontare più questa situazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento