Giovedì, 29 Luglio 2021
Tuscolano Anagnina / Via Lucrezia Romana

Ciampino, Parla il sindaco Lupi: "Ripristinare una forma di legalità che sull'Aeroporto di Ciampino non c'è più"

Il Sindaco di Ciampino replica a RyanAir in un'intervista all'agenzia stampa AGENPARL sulla questione rumori dell'Aeroporto

Riportiamo di seguito l’intervista rilasciata oggi dal Sindaco di Ciampino Simone Lupi presso l’agenzia stampa parlamentare AGENPARL

"Ripristinare una forma di legalità che sull'Aeroporto di Ciampino non c'è più. E' stato certificato, anche attraverso studi del Cristal e poi del Sera, studi non commissionati da privati ma da strutture pubbliche, che quell'aeroporto può supportare un determinato numero di movimenti volo al giorno. Quel numero viene quotidianamente superato. Chiediamo semplicemente il ripristino della legalità, non chiediamo di far sparire l'aeroporto, che fa parte della storia della nostra città, dato che sono presenti anche aerei nel nostro emblema comunale e sono partite da qui diverse spedizioni importanti. Non chiediamo che di tutelare la salute dei cittadini". Così il Sindaco di Ciampino, Simone Lupi, intervistato dall'AgenParl replica a RyanAir sulla questione del rumori all'Aeroporto di Ciampino. RyanAir aveva affermato che "non c'è alcun problema con il rumore all'Aeroporto di Ciampino e che non occorre ridurre o limitare il traffico all'aeroporto". La questione è già stata oggetto di un'interrogazione parlamentare del deputato del Pdl Giuseppe Galati.

La richiesta principale è la riduzione del numero dei voli?

E' una presa d'atto di quelli che sono stati gli studi fatti e di quanto l'aeroporto e la zona circostante può supportare dal punto di vista dei movimenti volo al giorno. Se è certificato che quello che loro fanno è quello che può essere supportato dal territorio e dall'aeroporto allora va bene così, ma siccome sappiamo che non è così chiediamo di prendere atto che ci sono delle regole e che devono essere rispettate. Poi rispetto ai sistemi di controllo finanziati dall'Aeroporto di Roma, fidatevi, non c'è nulla di vero, tranne qualche caso a cui ha fatto riferimento RyanAir. Anche perché se ci sono 550 cittadini che hanno fatto un esposto alla Procura della Repubblica rispetto alla tutela della loro salute pubblica, non credo che ci siano persone che condividano questo tipo di impatto sul territorio.

Quali interlocutori avete trovato?

Come amministrazione giovane, perché è un mese che è cambiato il sindaco, stiamo portando avanti quell'opera di tutela della salute pubblica portata avanti dalla scorsa amministrazione. E' chiaro che interlocutori in questi anni ce ne sono stati tanti, ma non utili per risolvere il problema. Addirittura era stata emessa un'ordinanza del Ministro Matteoli che poi è scaduta a dicembre e non è stata rinnovata per la riduzione dei voli. Abbiamo avuto interlocutori politici, economici, tecnici rispetto ai quali i risultati, nonostante la costituzione dei comitati per la tutela della salute pubblica, sono stati pochissimi.

(AGENPARL)

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciampino, Parla il sindaco Lupi: "Ripristinare una forma di legalità che sull'Aeroporto di Ciampino non c'è più"

RomaToday è in caricamento