TorriToday

Torre Spaccata, la riqualificazione dei locali di via Berneri resta una chimera. Pd: “Amministrazione incapace”

I locali sono stati assegnati temporaneamente a un’associazione di protezione civile per fronteggiare l'emergenza Covid-19

Scuola di via Berneri - Google Maps

L’ex scuola di via Berneri è destinata a rimanere ancora un “luogo abbandonato” del quartiere, così come lo hanno definito a più riprese gli abitanti di Torre Spaccata anche attraverso le pagine del nostro giornale negli ultimi tre anni. Già perché neanche per il 2020 la progettazione dello spazio andrà a gara. “Mai avremmo immaginato che l’incompetenza e la superficialità degli amministratori del nostro Municipio sarebbero arrivate a tanto” hanno commentato dal circolo Pd Torre Spaccata/Torre Maura. 

Nell’estate del 2018 da via Berneri è stata sgomberata l’associazione Hermes, una realtà composta da mamme e papà che, con il supporto di professionisti, puntano a dare ore di svago ai loro figli disabili gravi e gravissimi. Con lo sfratto l’associazione ha iniziato a peregrinare, costretta ad approdare anche in altri municipi mentre i locali continuano a rimanere vuoti perché “inagibili”. Lo spazio è stato anche sede della Consulta dell’handicap.

“E' opportuno ricordare le tante promesse fatte, e le giustificazioni secondo cui  “a rallentare l’apertura del centro di via Berneri, erano aspetti burocratici e strutturali perché la scuola necessitava di interventi mentre, nel settembre 2019, in sede di incontro con la Consulta Handicap del Municipio, il presidente Romanella, affermava pubblicamente che i locali erano pronti per essere messi a bando per progetti riguardanti i disabili” hanno commentato dal Pd. Infine: “Superfluo dire che, non solo il bando non è stato emanato, ma anche i fondi assegnati nel bilancio 2020 sono spariti! Dovevano essere ripristinati in sede di assestamento a marzo, ma anche questa scadenza è slittata e le risorse, ad oggi, non sono più disponibili – hanno concluso dal circolo Pd Torre Spaccata/Torre Maura - Nel frattempo, la struttura è occupata da un’associazione di protezione civile, a cui è stata assegnata direttamente dal Municipio, per la sopravvenuta emergenza sanitaria covid”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto a commentare la mancata realizzazione dei lavori e anche Fabrizio Compagnone, capogruppo del Pd al sesto munucipio: "Purtroppo l’inefficienza di questa amministrazione è allarmante, spazi sociali chiusi da anni senza alternative valide. I cittadini di Torre Spaccata hanno chiesto di staccarsi dal MunicipioVI fondamentalmente e semplicemente per questi inquieti motivi, non per altro che qualcuno, maldestramente, cerca di nascondere". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento