rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Torre Maura viale dei romanisti

M5s come il Pd: "Delusi ieri come oggi". E Torre Spaccata pensa al referendum per lasciare il VI municipio

L’appuntamento è fissato per il pomeriggio di giovedì 18 ottobre alle ore 18

“Gli ultimi quattro anni di amministrazione municipale ci hanno profondamente delusi, non ci sentiamo ascoltati, le nostre richieste cadono nel vuoto, nessun progresso fino ad ora”. Sono parole forti e determinate quelle dei membri del comitato di quartiere Torre Spaccata che a Roma Today hanno annunciato l’ipotesi di indire un referendum per far decidere ai cittadini se restare al VI Municipio o chiedere di essere assoggettati al VII. 

Il malcontento dei cittadini del quartiere rispetto alle richieste inascoltate viene da lontano, nonostante la speranza che con il nuovo governo municipale qualcosa potesse cambiare. Nulla di fatto: a Torre Spaccata i problemi e i disagi denunciati più volte, anche attraverso la nostra testata continuano ad esistere. “Combattiamo tra degrado e roghi tossici, parchi abbandonati e strade non asfaltate”: hanno spiegato dal comitato, insomma nuove gestioni ma vecchi problemi. 

Una delusione così forte, aumentata negli ultimi quattro anni, da spingere i cittadini a prospettare l’ipotesi di cambiare municipio. Prima di indire il referendum, quindi, il comitato ha fissato un incontro aperto al pubblico che si terrà nel pomeriggio di giovedì 18 ottobre presso il teatro della Parrocchia di San Bonaventura. “Auspichiamo una partecipazione importante” hanno concluso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5s come il Pd: "Delusi ieri come oggi". E Torre Spaccata pensa al referendum per lasciare il VI municipio

RomaToday è in caricamento