TorriToday

Coronavirus, a Torre Maura alla spesa ci pensano Aron, Majid e Tasaffa: "Andrà tutto bene"

Hanno lasciato un avviso nell'androne del palazzo in cui abitano per offrire, in maniera gratuita, supporto agli anziani

Aron, Majid e Tasaffa vivono a Torre Maura da qualche anno (Tasaffa fin da piccola), vengono dal Pakistan, dal Bangladesh e dall’Afghanistan, lavorano come interpreti e come segretari di banca. Da ancor prima che il decreto del governo Conte impartisse l’obbligo di rimanere a casa per contrastare il contagio del Covid-19, hanno voluto essere solidali verso gli anziani. E così hanno affisso un cartello nell’androne del palazzo in cui vivono per comunicare agli over 60 la loro disponibilità ad uscire per recarsi al supermercato a fare la spesa. 

Aron racconta l'idea di aiutare gli anziani a fare la spesa

A raccontare l’idea è Aron che lavora come interprete e che, come la sua fidanzata Tasaffa e il suo amico Majid, in questo periodo di poco lavoro ha molto tempo libero da mettere a disposizione degli altri. “Qualche giorno fa una signora anziana che conosciamo è venuta a trovarci e ci ha raccontato della sua ansia ad uscire di casa – ha spiegato Aron – E noi ci siamo offerti di fare la spesa per lei. Poi abbiamo pensato che avremmo potuto farlo anche per altri, a noi non costa niente e così abbiamo affisso il cartello”. Alla voce di Aron si aggiungono quelle di Majid e Tasaffa: "Speriamo che anche altri seguano il nostro esempio perché c'è davvero bisogno di aiutare gli anziani adesso". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sull'avviso la frase che scalda il cuore: "Andrà tutto bene"

Fino ad ora non ci sono state richieste da parte degli anziani del palazzo ma solo complimenti per i tre ragazzi che in questo momento insolito di vita quotidiana si prodigano per sostenere gli altri. Sul cartello affisso all’androne c’è scritto: “Per tutti i condomini con più di 60 anni o con patologie, se in questo periodo preferite rimanere a casa, ci offriamo disponibili a titolo gratuito a fare la spesa per voi. Andrà tutto bene”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento