Torre Maura Torre Maura / Via dei Colombi

Morte bianca Metro C, Idv: "Fare luce sull'accaduto"

I consiglieri regionali Anna Maria Tedeschi e Alessandra Tibaldi attendono l'esito della magistratura sulla morte dell'operaio al lavoro nei cantieri di via dei Colombi a Torre Maura

Indignate e amareggiate. Così Anna Maria Tedeschi e Alessandra Tibaldi, rispettivamente consigliere regionale e responsabile del dipartimento Lavoro dell'Idv in relazione alla morte di Luigi Termani, l'operaio di 26 anni deceduto questa mattina dopo la caduta in un pozzo di trenta metri nei cantieri per la realizzazione della Metro C a Torre Maura: "La morte di Luigi Termano, l'operaio 26enne precipitato in un pozzo nel cantiere della metro, ci addolora profondamente. Ora la magistratura ci dirà se tutte le procedure di sicurezza sono state rispettate. Certo che le irregolarità riscontrate solo qualche giorno fa su quei cantieri ci indignano non poco. Nell'esprimere il nostro cordoglio, a nome del nostro partito, ai familiari dell'operaio, garantiamo il massimo impegno, per quanto di nostra competenza, per far luce sulla vicenda".

MORTI BIANCHE: Nota congiunta Tedeschi-Tibaldi che conclude chiedendo di discutere il caso alla Commissione Sicurezza di via della Pisana: "Chiediamo l'avvio di una discussione immediata sul caso in Consiglio regionale e in Commissione Sicurezza e prevenzione degli infortuni sui luoghi di lavoro. Lo stillicidio di morti bianche, specie nei cantieri per la realizzazione di opere pubbliche, va arginato con ogni mezzo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte bianca Metro C, Idv: "Fare luce sull'accaduto"

RomaToday è in caricamento