rotate-mobile
Torre Maura Torre Maura / Via dell'Aquila Reale

Torre Maura, magliette gialle e Tappami per chiudere i crateri. In strada anche Orfini

Nella mattina di domenica 14 maggio, nell'ambito dell'iniziativa #magliettegialle, i volontari hanno chiuso quattro buche su via dell'Aquila Reale a Torre Maura

Quattro le buche che i volontari in campo nella mattina di domenica 14 hanno chiuso in via dell’Aquila Reale nel quartiere Torre Maura. Magliette gialle e volontari dell’associazione Tappami, armati di zappe, guanti e sacchi di bitume hanno messo in sicurezza la strada.

Via dell’Aquila Reale, a causa della presenza di buche che alcuni residenti hanno definito “veri e propri crateri” era stata anche oggetto di esposti da parte del comitato di quartiere e di Mariano Angelucci, responsabile Periferie PD Roma.

“Nella mattina di oggi – ha commentato Angelucci abbiamo chiuso, insieme agli amici e volontari dell’associazione Tappami, con cui siamo in contatto, le quattro buche sulla strada”. Insieme con loro anche Matteo Orfini, nell’ambito dell’iniziativa #magliettegialle che il Partito Democratico ha messo in campo nella giornata di oggi per pulire Roma. “Abbiamo utilizzato oltre venti sacchi di bitume forniti da Tappami” ha proseguito Angelucci.

A mettere in sicurezza la strada altri esponenti dem delle Torri, Dario Nanni capogruppo pd, Fabrizio Compagnone e Gianfranco Gasparutto. “Nei giorni scorsi – ha puntualizzato Angelucci – ho presentato un esposto al Municipio in cui ho chiesto la chiusura delle buche o la chiusura delle strade in cui insistono le buche pericolose, qui, è davvero impossibile percorrere le strade in sicurezza”.

Nessuna identificazione per i volontari che hanno chiuso le buche, a differenza di un recente episodio avvenuto invece a Montesacro quando i volontari di Tappami sono stati identificati dai vigili mentre erano intenti a chiudere le buche in piazza Sempione.

chiusura-buche-01-2

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torre Maura, magliette gialle e Tappami per chiudere i crateri. In strada anche Orfini

RomaToday è in caricamento