TorriToday

Torrespaccata: dopo l'incendio i baraccati tornano ad accamparsi nel "fosso"

L'appuntamento è fissato per il pomeriggio di martedì 18 luglio alle ore 18.30 su viale Togliatti all'altezza dell'insediamento abusivo che si è formato di nuovo

Sono tornati a vivere lì, sul terreno ormai bruciato dove fino a una settimana fa avevano costruito la loro baraccopoli. Di nuovo con lamiere e con i fornelli. Sono circa venti i baraccati che non si sono mai definitivamente allontanati dal “fosso” situato tra viale Togliatti e il centro sportivo Augustea in seguito al devastante incendio di sabato scorso. Altri invece avrebbero trovato sistemazione poco lontano, nel vicino quartiere di Torre Maura.

Che l'intenzione fosse quella si era capito da domenica. Che i tempi di ritorno sulle macerie fossero così rapidi no. Così dopo alcuni giorni di "guerra" con i residenti [GUARDA IL VIDEO], dopo lo sgombero dello spartitraffico e l'occupazione del parchetto, i baraccati lì dove sorgeva la loro vecchia casa. Il tutto nel silenzio delle istituzioni municipali e comunali.

La protesta: via vai sugli attraversamenti di viale Togliatti

Intanto Torre Spaccata è ancora allo sbando. Nonostante le numerose rimostranze, le richieste di intervento alle istituzioni, l’esposto con centinaia di adesioni, i residenti del quartiere si sentono abbandonati da chi ha più voce in capitolo di loro, da chi potrebbe dare loro delle risposte e non lo fa. Al centro del dibattito cittadino ancora il fenomeno dei roghi tossici. Quale modo migliore se non organizzare una protesta per catalizzare l’attenzione delle istituzioni? “Via vai sulla Togliatti”, è questo quello che faranno residenti e comitato di quartiere nel pomeriggio di martedì 18 luglio, alle ore 18.30: attraverseranno viale Togliatti per creare disagio affinché possano intervenire le forze dell'ordine  cui mostrare la condizione del "fosso bruciato".

“Guardare il fosso bruciato con i baraccati da l’idea di una scena apocalittica – ha sottolineato Bruno Di Venuta del comitato di quartiere – durante la notte si alzano vapori che stagnano nell’aria. E’ mai possibile che nessuno se ne accorga e provveda alla bonifica?”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento