Torre Maura Torre Maura / Via Enrico Giglioli

Pd Torre Maura: "Rischio chiusura" per il circolo Bentivegna

L'allarma lanciato dal segretario del Circolo Roberto Cocco: "Debito pregresso dovuto alle amministrazioni precedenti"

Rischia di chiudere il Circolo Pd Rosario Bentivegna di Torre Maura. A lanciare l'allarme il segretario Roberto Cocco: "Purtroppo la situazione economica generale, e del Pd in particolare, rende difficile mantenere aperto un luogo di aggregazione politica e sociale sempre più importante in una realtà periferica come quella di Torre Maura. Il circolo sorge in un quartiere periferico a sud-est di Roma, che conta più di 20.000 abitanti. Si è costituito ufficialmente il 13 febbraio del 2008, con sede nei complessi Ater di via Enrico Giglioli".

DEBITO PREGRESSO - Segretario del Circolo Pd dell'VIII Municipio che indica come si sia arrivati al rischio chiusura: "Il gruppo dirigente si è autotassato per pagare l'affitto, ma purtroppo abbiamo un debito pregresso, che risale ad amministrazioni precedenti la nostra, quando ancora il Partito Democratico non si era costituito. Ovviamente, nessuno di noi volontari dispone di una simile somma e per questo ci siamo rivolti alla federazione romana, i cui organismi dirigenti, nonostante le difficoltà economiche in cui versa, ci hanno dimostrato la loro disponibilità. Ma questo non risolve il problema".

RISCHIO CHIUSURA - Una situazione imminente che rischia di compromettere le prossime attività previste nel circolo di via Giglioli: "Il rischio chiusura esiste tutt’ora e diventa sempre più reale e più imminente - prosegue Cocco - mettendo a rischio sia le primarie del 7 aprile che la campagna elettorale per il Comune di Roma , divenendo davvero una grave perdita per il territorio. Il circolo grazie all’impegno di persone meravigliose e vorrei ricordare tutte volontarie è aperto tutti i giorni dell’anno.Le attività che abbiamo svolto sono state davvero tante, da quelle politiche sui temi del lavoro, dell'ambiente e di tematiche di interesse nazionale e locale, a quelle più strettamente territoriali, come le conferenze che abbiamo indetto sulla scuola e sul trasporto pubblico locale".

INIZIATIVE - Circolo Bentivegna che si è reso protagonista negli anni di diverse iniziative: "Abbiamo avviato una serie di iniziative culturali - spiega ancora il presidente del Circolo Pd Torre Maura - come l’appuntamento con il libro’ alla presenza dell'autore; ospitiamo uno sportello del cittadino, che offre consulenze legali gratuite; e tutti i sabato mattina siamo presso il mercato di piazza degli Alcioni per stare tra la gente, ascoltare i loro problemi e cercare delle soluzioni. Abbiamo condotto, e vinto, molte battaglie importanti per questo territorio. L'esempio forse più eclatante è la raccolta di firme per far rimanere pubblica la ex-scuola di via dei Tordi, che l'attuale amministrazione di centro-destra intendeva assegnare a dei privati senza neanche indire un bando".

PROGETTI - Locali di Torre Maura che negli anni hanno collaborato con le diverse associazioni operanti nel territorio: "Noi abbiamo proposto la realizzazione, in quei locali, di un asilo nido, viste le lunghissime liste d'attesa per questo servizio, e speriamo che la prossima amministrazioni riuscirà a realizzare questo progetto. Abbiamo lottato, insieme al comitato di quartiere e all'Associazione "La Via del Fare", contro la cementificazione di Casa Calda, una zona che è parte dell'agro romano, raccogliendo centinaia di firme. Inoltre, il primo giugno del 2012 abbiamo intitolato il circolo a Rosario Bentivegna, alla presenza della figlia Elena e della compagna Patrizia Toraldo di Francia, e ospitiamo una mostra permanente sulla resistenza a Roma. Insomma - sottolinea il segretario - io faccio un appello a nome di tutti gli iscritti e simpatizzanti affinchè il Partito Democratico compia tutti gli sforzi possibili per mantenere aperto un circolo divenuto ormai parte integrante e necessario, della vita della periferia romana. Siamo infatti convinti che il radicamento del nostro partito debba cominciare dai territori e dai circoli, perchè riteniamo che questo sia il modo più democratico di rappresentanza di un organismo politico".

ANCORA UNA BATTAGLIA - "Un partito non è composto solo di aspiranti assessori e consiglieri, di funzionari o di professionisti più o meno pagati della politica, ma anche di gente comune che svolge altri mestieri, che nutre altre ambizioni, altre speranze di realizzazione personale e che però, per un tratto della sua vita, sente la voglia di battersi per un'idea politica con passione e di fare del volontariato per affermarla. Il nostro circolo - conclude Roberto Cocco - ha rappresentato tutto questo, peraltro con l’ambizione – credo di poter dire realizzata – di non entrare mai in quelle logiche di tipo correntizio o di “dipendenza” da questo o quel dirigente che alla politica possono solo nuocere. E’ con questo stesso spirito che noi volontari del Pd di Torre Maura stiamo conducendo la nostra battaglia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd Torre Maura: "Rischio chiusura" per il circolo Bentivegna

RomaToday è in caricamento