menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Locali caldaia via delle Cincie - Foto comitato Isveur

Locali caldaia via delle Cincie - Foto comitato Isveur

Capodanno gelato a Torre Maura, 168 famiglie ancora senza riscaldamenti

Ancora al freddo le famiglie che vivono negli appartamenti di via delle Cincie

Sono ancora 168 le famiglie di Torre Maura che vivono al freddo da metà novembre. Gli inquilini delle case del Comune di via delle Cincie trascorreranno un Capodanno al freddo perché nessuna soluzione definitiva è stata adottata per dotare gli appartamenti di termosifoni funzionanti, nonostante le proteste degli ultimi giorni. 

La mancata pulizia dei tubi che collegano caldaia e canna fumaria

“I tubi che collegano la caldaia alle canne fumarie sono pieni di fuliggine – ha spiegato ai nostri taccuini Angela Barone, presidente del comitato Isveur – E fino a quando non si metterà in atto un intervento capace di effettuare la dovuta pulizia, gli impianti non funzioneranno. Nonostante gli impegni del presidente del Municipio Roberto Romanella e degli uomini del commissariato Casilino che hanno accolto le rimostranze degli inquilini nel pomeriggio di lunedì, l’impianto è spento. "Sono stati inquilini esperti a suggerire l'utilizzo di candelotti di zolfo" hanno precisato dal Comitato. 

Il Comitato inquilini annuncia battaglia

E se il funzionamento dei riscaldamenti è stato ripristinato nelle altre palazzine del comprensorio Isveur, dove sono attualmente accesi h24, gli ultimi piani dell’immobile in via dei Codirossoni sono al freddo. “Non ci arrendiamo – ha concluso Barone – Batteremo i pugni sul tavolo di tutte le sedi istituzionali, avvieremo una raccolta firme e chiederemo l’assistenza di un legale”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento