Torre Maura Torre Spaccata / Via Emilio Macro

L’acquisto di regali natalizi nei negozi di quartiere: l’idea che rilancia la periferia

Hanno aderito fino ad ora 38 negozianti

“Compra i regali di Natale nei negozi del tuo quartiere”. E’ questo il titolo dell’iniziativa che alle Torri intende rilanciare l’economia locale. L’idea è nata dal comitato popolare Roma Est e dalla consigliera di Fratelli d’Italia al Municipio Roma VI Pamela Strippoli e invita i residenti del quartiere ad acquistare nelle botteghe di prossimità.

“I negozi di quartiere stanno morendo”

La crisi economica che ha attanagliato molti settori negli ultimi anni non ha risparmiato quartieri di periferia dove si è abbattuta anche in maniera più prepotente. Complice anche la vicinanza dei centri commerciali che infondono al cliente un più ampio senso di “comodità”. “E’ davvero dura andare avanti con una concorrenza così spietata – ha commentato al nostro giornale Lucia che da poche settimane ha aperto un negozio di alimentari in via Emilio Macro a Torre Spaccata – sempre di più i residenti che preferiscono fare la spesa ai centri commerciali”. Rispetto alle grandi catene, i negozi di prossimità fanno leva sulla qualità dei prodotti: “Non solo – ha spiegato ancora Lucia – ma consigliamo il cliente, lo seguiamo passo passo e spesso soprattutto in caso di clienti anziani li aiutiamo ad attraversare la strada e dove possibile operiamo anche un piccolo sconto”.

L'idea punta a dare ossigeno ai commercianti

“L’idea nasce dall’esigenza di riqualificare il quartiere – ha spiegato la promotrice dell’iniziativa Pamela Strippoli – un invito a comprare nei negozi di prossimità proprio per rilanciare l’economia e restituire un po’ di ossigeno ai commercianti”. Ha concluso: “Sono figlia di commercianti, mia madre ha un negozio a Torre Spaccata da 42 anni, sono cresciuta studiando spesso nel retrobottega mentre lavoravo: oggi i commercianti fanno sacrifici grandi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’acquisto di regali natalizi nei negozi di quartiere: l’idea che rilancia la periferia

RomaToday è in caricamento