TorriToday

"Puliamo il quartiere", cittadini e rifugiati insieme per dare decoro a Torre Maura

L'appuntamento è fissato per la giornata di sabato 25 marzo alle ore 10.00. L'iniziativa è patrocinata dal Municipio Roma VI delle Torri

Cittadini, rifugiati e istitizioni, tutti insieme per liberare  Torre Maura dal degrado. E' questo l'obiettivo dell'iniziativa che si svolgerà nella giornata di sabato 25 marzo tra le vie del quartiere. L'idea segue un progetto pilota nato già nel giugno 2015 quando l'associazione "La via del fare" ed il Comitato Inquilini I.SV.E.UR., ha organizzato l'evento "Rifugiamoci nel quartiere" anche in occasione della giornata mondiale del rifugiato.  "E' stato solo un primo grande passo per unire delle realtà apparentemente lontane, come i cittadini residenti e coloro che la cronaca definisce migranti, ospitati in un discreto numero nello stesso territorio a cura degli SPRAR", hanno commentato gli organizzatori.

"Nel quartiere di Torre Maura a Roma i progetti territoriali di accoglienza sono attivi dal 2014 e sono condotti dal Comune di Roma in collaborazione ora con la “Soc. Coop. Sociale Tre Fontane” - spiegano gli organizzatori - Dalla felicissima esperienza del 2015, si è avuta l’esigenza di riproporre una nuova formula condivisa per favorire l’incontro tra la cittadinanza del quartiere ed i beneficiari dei progetti SPRAR che la nostra città accoglie".

Così Daniela Ciocco, de La Via del Fare”, e Angela Barone del Comitato inquilini I.SV.E.UR., hanno sviluppato dunque un nuovo progetto chiedendo nuovamente la collaborazione al “Centro SPRAR Codirossoni”, il “Centro SPRAR Savi” ed al “CAS Codirossoni”, per realizzare interventi comuni di pulizia e lotta al degrado urbano, per la valorizzazione dei beni comuni più trascurati e per la diffusione di un più autentico senso civico nel territorio di Torre Maura e non solo.

"Quest’anno ai protagonisti degli eventi passati, si affiancherà operativamente anche il “Comitato di Quartiere di Torre Maura” e dato il grande lavoro svolto di condivisione e preparazione dell’evento, il patrocinio del Municipio VI - hanno aggiunto - Proprio grazie al lavoro svolto insieme tra le Associazioni e gli SPRAR ed accolto molto favorevolmente dalle istituzioni locali e dalle Commissioni congiunte del Municipio VI, si è infine giunti all’idea che questo progetto potesse diventare un "progetto pilota" per altri territori, altri SPRAR ed altri comitati di cittadini e che gli attori iniziali dell’iniziativa potessero avere il ruolo di staffette virtuose tra un progetto e l’altro dello stesso tipo.

Gli ospiti degli SPRAR già prima dell’evento del 25 marzo saranno preparati e motivati dagli educatori interni a i centri e poi proseguiranno a cura dell’Associazione “La Via del Fare” un vero percorso di educazione ambientale.

L'appuntamento è fissato per le ore 10.00 del giorno 25 marzo in via dei Codirossoni, via Paolo Savi, via dell'Usignolo e via dei Piovanelli. I volontari saranno coadiuvati da Ama che metterà a disposizione le attrezzature. Alle ore 12.00 presso la vicina “Polisportiva Virtus Torre Maura”, al Campo Petroselli, la colazione e il confronto. La giornata si conclude sul campo da calcio con "Dare un un calcio ad un pallone nella porta dell'intolleranza". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

  • La voglia di festa sfida il Covid: in 34 assembrati in 70 metri quadri, la vicina chiama i carabinieri

Torna su
RomaToday è in caricamento