rotate-mobile
Torre Maura Torre Maura / Via delle Cincie

Locali neri di muffa: così vivono gli inquilini delle case popolari

I disagi in via delle Cincie, nel comprensorio delle palazzine del Comune

Pareti annerite dalla muffa, odori malsani e perdite d’acqua. Vivono in queste condizioni gli inquilini di una delle palazzine di via delle Cincie, nel quartiere Torre Maura. Le case sono gestite dal Comune di Roma: “Temiamo che qualcosa crolli da un momento all’altro, forse solo allora, davanti alla tragedia, le istituzioni apriranno gli occhi” ha commentato Monja Ruggero, del Comitato Inquilini ex Isveur.

I disagi degli inquilini

Non c’è pace per gli inquilini delle palazzine ex Isveur, a Torre Maura, nel Municipio Roma VI delle Torri. A dicembre scorso, gli abitanti di via delle Alzavole hanno denunciato il guasto all’ascensore perpetrato per settimane. Prima ancora, il crollo dei frontalini del balcone che aveva reso necessario nastrare il perimetro del cortile per evitare incidenti. Nello stesso comprensorio una perdita d’acqua ha causato il cedimento dell’asfalto generando una voragine. Danni anche più seri, come il crollo di una parete dovuto alle infiltrazioni, hanno messo in ginocchio la quotidianità di chi vive nelle palazzine con oltre quarant’anni di storia. Lo stesso tempo a cui risale, secondo le testimonianze degli inquilini, l’ultima manutenzione alle tubature.

Il collasso delle tubature

L’ultima perdita, in ordine di tempo, è in via delle Cincie, alla scala B della palazzina A. Da quattro mesi, gli inquilini convivono con un problema alle tubature (probabilmente collassate) che, oltre a generare infiltrazioni, hanno ammuffito le pareti di uno degli appartamenti. “In questa casa vive una famiglia di cinque persone, con una minore – ha detto Angela Barone, presidente del Comitato Inquilini – e nonostante siano state inviate segnalazioni al Comune nessuno è intervenuto ma non solo per riparare il danno anche per effettuare un sopralluogo, da queste parti le istituzioni si fanno vive solo in campagna elettorale”. Ha aggiunto: “Sicuramente le tubature hanno collassato ma noi inquilini non possiamo intervenire”. Gli abitanti di Torre Maura non faticano a considerarsi ‘terzo mondo’. “Non è una zona appetibile, non veniamo considerati e questo è quello che succede” hanno concluso dal comitato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Locali neri di muffa: così vivono gli inquilini delle case popolari

RomaToday è in caricamento