Giovedì, 17 Giugno 2021
Torre Maura Torre Maura / Via delle Avocette, 7

Torre Maura: invasione di scarafaggi in via Avocette 7/E

I residenti Ater disperati a causa di un'infestazione di 'blatte fuochiste'. Lunedì la disinfestazione a spese proprie

Una Blattella germanica morta sulle scale

Se le sono trovate ovunque, dalle scale ai pianerottoli, passando per l’ascensore e l’ingresso del condominio. Invasione di scarafaggi in uno stabile Ater di via Avocette a Torre Maura. Invasione di scarafaggi, della specie Blattella germanica, volgarmente conosciuta anche come ‘fuochista’ che due settimane or sono hanno rappresentato un vero e proprio incubo per i residenti dei primi piani del civico 7/E, letteralmente invasi dai blattoidei che arrampicandosi sui muri esterni hanno invaso le loro cucine ed i loro appartamenti creando grossi grattacapi ai residenti degli appartamenti presi di mira.

INVASIONE DI FUOCHISTI - Tra gli appartamenti più colpiti dall’invasione quelli del primo e del secondo piano che si sono letteralmente ritrovate le cucine brulicanti dello sgradito ospite. “Abbiamo a che fare con questi fuochisti da qualche anno - spiega Sabrina, residente al 2° piano - ma mai come quest’estate. Una situazione sgradevole che nel passato siamo riusciti a tamponare singolarmente con il veleno o con altri prodotti, ma due settimane fa c’è stata una vera e propria invasione con queste blatte che si arrampicavano sopra il muro del palazzo a centinaia”.



VELENI E ULTRASUONI - Invasione di blattoidei che ha messo in allarme i residenti della palazzina che dopo aver interpellato diversi enti quali Protezione Civile, Asl, Ater, Comune, Municipio e Servizio Giardini hanno depositato un esposto ai vigili urbani rimboccandosi le maniche ed acquistando il veleno necessario a dare un primo stop all’invasione degli scarafaggi dalla forma snella e allungata le cui dimensioni variano da 1,3 cm a 1,6 cm di lunghezza, di colore marrone chiaro in alcuni casi tendente al rosso. Infestazione che ha riguardato anche e soprattutto l’appartamento del primo piano come spiega Fabio: “Mi hanno invaso la casa, erano tantissime. Negli anni ne avevo viste purtroppo ma mai così tante e tutte assieme. Adesso ho messo un apparecchio ultrasuoni che sembra averne fermato in parte l’invasione, ma ho dovuto buttare tutto quello che in cucina è stato a contatto con loro”.

DISINFESTAZIONE - Invasione di ‘fuochisti’ che ha toccato anche il terzo piano, dove vive Franco: “Si sono arrampicate sin da noi dalle scale e dalle finestre, siamo riusciti a tamponare il problema con veleni e quant’altro e tutto di tasca nostra, il problema è stato rimbalzato da un ente all’altro sino a che abbiamo deciso di mettere mani al portafogli e pagare una disinfestazione privata che dovrebbe venire lunedì prossimo”.

BLATTELLA GERMANICA - Blatte fuochiste i cui cadaveri giacciono ancora nelle vicinanze dei veleni disseminati lungo le scale della palazzina. “La Blatta germanica è molto prolifica - scrive Wikipedia - una femmina nel suo completo ciclo vitale produce fino a 8 ooteche contenenti dalle 30 alle 40 uova che si schiudono in circa 20 giorni. In questo modo in poche decine di giorni una femmina è in grado di dar vita ad una colonia di centinaia di individui. È uno scarafaggio molto attivo, scattante e rapido nei movimenti ed è dotato di ventose che gli permettono di muoversi anche sui muri o sul soffitto. Reagisce in modo pronto agli stimoli esterni anche a quelli acustici. Come la maggioranza delle blatte, questa specie è lucifuga: non ama cioè l'esposizione alla luce, per cui svolge le sue attività preferibilmente di notte, o comunque in situazioni scarsamente illuminate. Particolare e caratteristica è la necessità di rifugiarsi in fessure che permettano di sentire il contatto con la parte dorsale del corpo (tigmotattismo). Altra necessità per la blatta germanica è la presenza di cibo, di conseguenza è usuale trovarla in bar, ristoranti, magazzini di derrate, ma molto frequentemente anche nelle abitazioni, in punti umidi e caldi (per questo chiamata blatta fuochista) come ad esempio tinelli, spazi dietro e sotto frigoriferi o lavatrici, bagni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torre Maura: invasione di scarafaggi in via Avocette 7/E

RomaToday è in caricamento