TorriToday

"Presidente Romanella latitante": a Torre Spaccata monta la rabbia

Altri due striscioni sono comparsi nella notte all'interno del parco situato all'incrocio tra viale Togliatti e viale dei Romanisti contro il degrado e l'abbandono delle istituzioni

“Presidente Romanella latitante” e ancora “Torre Spaccata abbandonata, degrado al 100%”. Altri due striscioni sono comparsi nella notte all’interno del parco situato all’incrocio tra viale dei Romanisti e viale Palmiro Togliatti. Sono stati legati ai pini, posizionati in alto “così da essere più visibili”.  Perché qui a Torre Spaccata i residenti non sanno più cosa fare per manifestare la loro rabbia e la loro indignazione nei confronti di un degrado dilagante che attanaglia il loro vivere quotidiano. Ma una provocazione è tornata alla ribalta: “Perché dovremmo continuare a stare nel Municipio VI se nessuno ci ascolta?”.

“Eh già”, verrebbe da rispondere considerato che qui i problemi sono sempre gli stessi, da anni ormai e da anni restano senza soluzioni.  Il fenomeno della prostituzione “sotto casa” e sotto gli occhi di tutti, il parco “abbandonato” che resta aperto anche di notte con la presenza costante di persone che utilizzano la fontana come doccia e le panchine come letti. Non solo. A pochi metri dal parco anche un “fosso” divenuto accampamento abusivo da cui vengono sprigionati roghi tossici che “avvelenano il quartiere”, come hanno denunciato gli stessi residenti in un sos lanciato direttamente alla sindaca Raggi nel mese di febbraio.
Ma qui la protesta e l’indignazione hanno origini lontane. Lo scorso anno, ad esempio,  in un pomeriggio di aprile, il quartiere è sceso in piazza, anzi prima nel “parco abbandonato”  e poi lungo viale dei Romanisti. All’epoca i loro disagi erano stati anche già esposti al commissario Tronca, anche in quel caso senza successo.

torre-spaccata-05-2-2-2

“In questo parco l’attività del servizio giardini, seppur limitata all’ordinaria manutenzione, è vanificata dalla presenza dell’insediamento abusivo presente nelle immediate vicinanze, dal degrado e dalle attività illecite denunciate dai cittadini”, aveva risposto l’assessora all’ambiente Ziantoni, raggiunta dalla nostra redazione alcune settimane fa. Aveva anche precisato: “Sono previste nelle prossime settimane azioni utili alla liberazione dei terreni e alla bonifica dei luoghi, tra questi l’insediamento adiacente il parco dei Romanisti”.
Il degrado di Torre Spaccata è stato inserito e discusso in due punti dell’ordine del giorno durante il consiglio dello scorso 9 marzo. Due mozioni, presentate dalla maggioranza hanno impegnato il presidente e la giunta a restituire il decoro all’interno del parco e a bonificare l’insediamento tra lo stupore delle opposizioni: “Con quale metodo?”.
Intanto qui i residenti continuano ad aspettare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

Torna su
RomaToday è in caricamento