TorriToday

Un centro antiviolenza al mercato di Torre Spaccata, il comitato: "Gli spazi siano destinati alle associazioni"

Ha generato polemica il bando promosso dalla Regione Lazio che ha individuato in alcuni dei locali del mercato di Torre Spaccata il luogo da destinare ad un centro antiviolenza

Un centro antiviolenza in alcuni dei locali del mercato di Torre Spaccata. Questo quanto ha decretato un bando della Regione Lazio che tramite avviso sul portale del Comune di Roma, cerca "operatori economici per la gestione di tre centri antiviolenza in partenariato, mediante la costituzione di una ATS (Attività temporanea di scopo) con Roma Capitale capofila". Tra i tre siti individuati anche i locali di via Cornelio Sisenna, appunto, per la cui gestione sono stati messi a bando circa 60mila euro.

Una decisione questa che ha suscitato indignazione da parte del comitato di quartiere Torre Spaccata. A spiegare le motivazioni della rabbia è stata Antonella Manotti, vice presidente: "I locali in questione sono stati affidati, durante la giunta Lorenzotti, ad un'associazione - ha commentato - negli anni, come comitato ci siamo battutti affinché questi locali tornassero al Municipio così da essere messi a bando per le associazioni del quartiere come punti di aggregazione". E ci sono riusciti poiché gli uffici del patrimonio sono ritornati in possesso dell'area in questione. Il bando della Regione è stato dunque interpretato come una sorta di "doccia fredda" per il comitato che avrebbe, per questi locali, altri progetti. "Ci sono diversi punti su cui manifestiamo il nostro dissenso - ha proseguito Manotti - in primis perché il bando avrebbe dovuto essere rivolto alle associazioni di Torre Spaccata, tolte le parrocchie nel quartiere non ci sono altri punti di aggregazione, qui, inoltre c'è già un centro antiviolenza che funzione molto bene, del resto questi locali non favorirebbero la privacy degli utenti considerato che si trovano proprio nelle immediate vicinanze dei banchi".

Ma non è tutto: "Ci risulta - ha concluso Manotti - che questo bando sia stato fatto senza rendere partecipe la parte politica del Municipio, non si ha dunque contezza del territorio che si governa?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento