rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Tor Bella Monaca Torre Angela / Via dei Torraccio di Torrenova

VI Municipio: “Punto alla politica delle risposte e della trasparenza”

Lo afferma il consigliere Danilo Reali (Psi), che aggiunge: "I mezzi economici che abbiamo a disposizione attualmente sono limitati, ma il lavoro viene comunque svolto"

È alla prima consiliatura Danilo Reali, 37 anni, nipote di Antonio Madama, ex assessore della Giunta Lorenzotti. “In Municipio servono meno parole e più fatti”, spiega l’esponente del Psi, aggiungendo: “Avevo proposto un esproprio da parte del Comune lungo via del Torraccio di Torrenova, a Torre Angela, per evitare il ‘collasso’. Mi hanno risposto che correvo il rischio di diventare impopolare”.

Questa è la sua prima esperienza politica.

La candidatura mi è stata offerta dal partito. Volevo capire se era possibile fare qualcosa per la zona in cui vivo, a Torre Angela. In VI Municipio c’è da lavorare molto, anche in controtendenza alla politica di tutti i giorni. Servono meno parole e più fatti: ecco perché punto alla politica delle risposte ai cittadini e della trasparenza. I mezzi economici che abbiamo a disposizione attualmente sono limitati, ma il lavoro viene comunque svolto.

Come ha orientato il suo impegno in questi mesi?

Voglio chiarire la situazione dei parchi: sembra che spesso ci sia stato un affidamento diretto, non attraverso bandi pubblici. E credo siano risorse sprecate. Il Parco Calimera è un ‘fiore all’occhiello’, abbandonato. Mi auguro venga riqualificato.

Con le commissioni avete effettuato numerosi sopralluoghi. C’è stato un problema che ha attirato maggiormente la sua attenzione?

Con la Commissione Scuola abbiamo visitato la “Oscar Romero”, cercando di mediare tra le esigenze delle mamme e quelle del dirigente scolastico. In quel caso si trattava di una mancanza di comunicazione. Credo che certe volte sia importante ricordare che il dirigente ‘dirige’, come dice la parola stessa, ma non è padrone del plesso.

Abita a Torre Angela. Quali sono i problemi più urgenti di questo quartiere?

Esiste in primis un problema diffuso di sicurezza, poi di viabilità. Via del Torraccio di Torrenova è impraticabile: nei primi mesi di consiliatura, avevo proposto un esproprio da parte del Comune, con un marciapiede, anche per evitare il ‘collasso’, da inserire nel bilancio, considerato che quell’arteria è a doppio senso di marcia e viene percorsa dalla linea 053. Mi hanno risposto che correvo il rischio di diventare impopolare.

In questi giorni i cittadini del Municipio stanno denunciando una pessima situazione del manto stradale.

Ormai siamo arrivati ad una situazione di “deserto”: sembra di stare sulle “dune”. Come è stato già detto, è una condizione legata alle difficoltà economiche del Municipio, ma grazie all’assessore ai Lavori Pubblici Mastrangeli e al presidente della Commissione Lavori Pubblici Angelucci, siamo riusciti a tamponare le situazioni più gravi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

VI Municipio: “Punto alla politica delle risposte e della trasparenza”

RomaToday è in caricamento