rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Tor Bella Monaca Colle Monfortani / Via Lascari

Torri: polifunzionali ancora chiusi, è scontro tra Comune e Municipio

Sul tavolo la presa in carico delle due strutture nei quartieri di Prato Fiorito e Villa Verde

Se da un lato ci sono due polifunzionali mai aperti, dall'altro c'è la polemica politica tra il Comune e il Municipio e nel mezzo ci sono gli abitanti di Prato Fiorito e Villa Verde, da anni ormai in attesa di un luogo di aggregazione, per altro già completato. "Aspetto data, ora e luogo dell'appuntamento per firmare la presa in carico delle strutture" ha detto Nicola Franco, presidente del Municipio Roma VI delle Torri a un mese dal tavolo di concertazione con l'assessorato comunale e gli uffici. 

L'iter amministrativo per la consegna dei polifunzionali delle Torri è fermo al palo da tempo. Numerose sono state in questi anni le richieste da parte dei consorzi di Prato Fiorito e Villa Verde perché gli spazi, più volte ribattezzati non a caso 'cattedrali nel deserto' venissero consegnati ai cittadini. Ad oggi però, nonostante gli impegni delle amministrazioni, nulla è cambiato: i centri di via Lascari e via Gagliano del Capo sono ancora chiusi. Non solo, il rischio che finiscano nel degrado o vengano occupati è concreto, come testimoniano alcuni atti di vandalismo recenti

A maggio è iniziato uno scambio epistolare tra il minisindaco delle Torri e Maurizio Veloccia, assessore all'Urbanistica del Comune di Roma che ha avuto la sua sintesi in un tavolo tecnico il 19 maggio. "In quella occasione ho ribadito la volontà di prendere in carico i due polifunzionali nello stato in cui sono – ha detto Nicola Franco al nostro giornale – ma poi non ho avuto più notizie dal Comune. Tanto è vero che verrà presentata, dopo il passaggio in commissione, una mozione dalla mia maggioranza per impegnare la giunta a procedere in questo senso". 

Per l'assessorato capitolino, invece, non c'è stato nessun impegno preso dal Municipio e nella mattina di martedì Veloccia ha scritto a Franco per comunicare il dispiacere nell'apprendere tale decisione. "A distanza di un mese ancora attendo di conoscere le determinazioni del Municipio rispetto alla volontà di prendere in carico le due strutture", si legge nella missiva. Insomma, per il Comune il Municipio non ha manifestato interesse, per il Municipio è il Comune a non aver dato seguito agli accordi. 

"Solo, un mese fa abbiamo assistito più volte ad annunci propagandistici dove sembrava che la questione fosse risolta. La giunta ed il Presidente del Municipio6 risulta evanescente e oltre la propaganda, poco più. Il Municipio deve acquisire queste strutture e finalmente consegnarle alla cittadinanza, come annunciato" ha detto Fabrizio Compagnone, capogruppo del Pd in viale Cambellotti. "Crediamo che si stia rasentando il ridicolo mostrando a tutto campo una debole capacità di amministrare il bene pubblico sottraendolo alla fruibilità dei cittadini. Speriamo che il presidente sia in grado di dare una giusta risposta a codesto scempio ossia quello di chiedere  per mera propaganda e poi rifiutare per incapacità" hanno detto Yuri Trombetti presidente della commissione patrimonio del Comune di Roma e Marco Argenti del Pd. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torri: polifunzionali ancora chiusi, è scontro tra Comune e Municipio

RomaToday è in caricamento