Tor Bella Monaca Torre Angela / Viale Duilio Cambellotti

VI municipio, lotta agli insediamenti abusivi: i proprietari dovranno liberare i terreni

Un atto di giunta prevede l’invio della diffida a liberare i terreni da cose e persone, altrimenti sarà l’amministrazione a procedere in danno

“L’atto di giunta prevede la direttiva al dirigente dell'ufficio tecnico affinché invii ai proprietari dei terreni privati la diffida a liberare le aree da persone e cose, con l'avvertimento che in difetto procederà l'amministrazione in danno al proprietario”. È questo il provvedimento adottato dall’assessorato alla legalità della giunta Romanella per ‘liberare’ le aree del sesto municipio su cui sorgono gli ultimi insediamenti abusivi.

Cinque gli insediamenti ancora presenti al sesto municipio, tra questi, il più complesso e con un maggior numero di abitanti è la baraccopoli di via Laerte che conta circa ‘casette’ di fortuna e sorge su un terreno che ha diverse proprietà, tutte private e con una percentuale comunale. Gli altri insediamenti sono situati in via Fadda, via della Sorbona, via Togliatti all’altezza del civico 1150, via Muraccio dell’Archetto.

Come già annunciato dal legato alla sicurezza della giunta di viale Cambellotti, Fulvio Romanelli, l’obiettivo è chiudere tutti gli insediamenti non autorizzati entro l’anno. L’ultimo sgombero avvenuto alle Torri risale allo scorso giugno, quando nell’area adiacente il liceo “E. Amaldi” di Tor Bella Monaca sono state demolite tende e baracche e identificate 8 persone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

VI municipio, lotta agli insediamenti abusivi: i proprietari dovranno liberare i terreni

RomaToday è in caricamento