TorriToday

Torri: la giunta Romanella ha 2 donne e 5 uomini. Nanni: “Illegittima” ma il parlamentino resta com’è

Nanni annuncia il ricorso alle vie legali se la situazione non dovesse mutare. Per il minisindaco Romanella, ora, ci sono altre priorità

Foto d'archivio

“La giunta Romanella è illegittima, il presidente farebbe bene a cambiarla subito”. È questo l’attacco che il consigliere municipale Dario Nanni rivolge al minisindaco del sesto che però rimanda al mittente le accuse spiegando: “La giunta resta questa, abbiamo problemi da risolvere, non possiamo pensare alla forma”. 

Un battibecco al vetriolo quello che in queste ore sta interessando la politica municipale di viale Cambellotti, a Tor Bella Monaca. Dopo più di un rimpasto, dallo scorso mese di luglio, la giunta Romanella può dirsi finalmente completa seppur con un neo: non c’è parità di genere, anzi le donne sono in netta minoranza rispetto agli uomini. Su un totale di sette assessori solo due donne siedono in giunta e sono Katia Ziantoni, assessora all’ambiente e al patrimonio e Riccardina Sgaramella, new entry, con deleghe al sociale subentrata nel parlamentino di Tor Bella Monaca dopo le dimissioni dell’assessora Filipponi. Tra gli uomini invece: Sergio Nicastro (lavori pubblici), Alessandro Marco Gisonda (cultura e sport), Fulvio Romanelli (sicurezza), Aristodemo D’Orrico (bilancio) e con lo stesso Romanella presidente della giunta. 

Nanni: “Se la giunta non cambia procederò per vie legali”

“A nulla sono serviti la reprimenda da parte del segretariato generale dello scorso 8 agosto e la successiva indicazione del direttore del municipio VI di settembre, visto che ad oggi nulla è stato fatto – ha tuonato Dario Nanni -. A questo punto se il presidente del municipio non rispetterà quanto previsto procederò per vie legali con il ricorso al Tar. È davvero surreale - conclude Nanni - che i 5 Stelle che hanno fatto la morale agli altri sulla trasparenza e il rispetto delle regole, oggi che governano fanno l'esatto opposto.

La replica del presidente Romanella

“Mi stupisce un attacco del genere – ha detto il minisindaco Romanella – Il consigliere Nanni dovrebbe preoccuparsi di altro soprattutto se negli anni scorsi, con altri governi in città, si è lasciato passare sotto il naso episodi molto più gravi della composizione della mia giunta”. Ha concluso: “La giunta resta così, lavora bene e non la cambio soprattutto in un municipio così difficile”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

Torna su
RomaToday è in caricamento