menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nessuno ripara la buca davanti al cancello: a Torre Angela "sequestrati in casa" da una voragine

Dal 10 agosto per una famiglia con padre disabile è impossibile tirare fuori l'automobile dal box: "Noi prigionieri dell'inerzia e del rimpallo di competenze"

Da quasi due settimane, e cioè da quando davanti al loro cancello si è aperta una voragine, Ilaria e la sua famiglia, con il padre disabile, non possono tirare fuori l'automobile dal box. "Sequestrati dal cratere e dall'inerzia di chi dovrebbe intervenire" - denunciano da Torre Angela

Torre Angela: padre disabile "ostaggio" della buca

Già perchè la profonda buca di via Lazzaro Taldi costringe a casa il 58enne che, seppur in grado di camminare, ha comunquie bisogno della vettura rimasta bloccata dentro al cancello di casa per tutti i suoi spostamenti. Una vera e propria beffa non solo per la famiglia che abita la palazzina davanti alla quale si è aperto il cratere, ma per l'intera via. La strada infatti era stata completamente rifatta pochi giorni prima della comparsa della buca, dopo la posa, da parte di una società di sottoservizi, della fibra ottica. 

Nessuno ripara la buca di via Lazzaro Taldi

"Nonostante le ripetute segnalazioni al Municipio VI qui nessuno è mai intervenuto. Ci hanno detto che avremmo dovuto aspettare dopo Ferragosto ma oggi siamo al 23 del mese e la situazione non è cambiata" - si sfoga Ilaria ai taccuini di RomaToday. 

"Non possiamo entrare o uscire con l'auto dal nostro garage, siamo praticamente sequestrati dall'inerzia e dal rimpallo di competenze su chi deve o meno riparare quel cratere che ci tiene in ostaggio. Una vera e propria vergogna!"

Intanto sulla via che, nonostante la voragine al centro della carreggiata, non è stata chiusa prosegue il transito: "Mentre tutti i conducenti sono costretti ad evitare quella buca, la segnaletica cede tra paletti tirati giù e reti collassate". 

In VI Municipio la buca è un "sequestratore"

Della riparazione nemmeno l'ombra. "La famiglia di Ilaria ha una macchina 'prigioniera' che è impossibile tirar fuori e l’unica risposta che hanno ricevuto in questi giorni è stata 'se non hai il passo carrabile non è un nostro problema'. Non è un loro problema un padre disabile che non può accedere in auto alla propria abitazione, un’automobile bloccata, una strada bloccata e un’intera famiglia prigioniera di una cattiva amministrazione. Benvenuti nel VI municipio, dove - denuncia Nella Converti, ex vicesegretario del Pd al Torri - una buca può diventare un sequestratore". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento