rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Tor Bella Monaca Torre Angela / Via Amico Aspertini

Tor Bella Monaca: taglio del nastro per la biblioteca 'Marie Anne Erize'

Stefania Catallo, presidente del centro antiviolenza: "Renderemo la biblioteca un punto di ritrovo sempre più importante ed accattivante per i ragazzi, e non solo, del quartiere, perché Tor Bella Monaca non sia più il Bronx della capitale ma una fucina di talenti e di intelligenze"

Continuano le attività culturali e di solidarietà promosse dal centro antiviolenza di Tor Bella Monaca. Dopo una prima iniziativa di 'biblioteca circolante', nasce una biblioteca vera e propria con un catalogo di oltre 3000 volumi. L' appuntamento è fissato per sabato 13 giugno alle ore 17.00, presso il centro antiviolenza 'Marie Anne Erize', in via Aspertini. A sostegno dell'iniziativa giungono i patrocini di Roma Capitale, Municipio delle Torri, l'Ambasciata della Repubblica argentina e l'Ambasciata della Repubblica di Francia.

Madrina della manifestazione sarà Diana Caggiano del 'Grupo de Argentinos en Italia por la memoria, verdad y justicia'. "Il patrimonio librario della biblioteca ammonta a più di 3000 volumi, costituito da donazioni ricevute da privati che hanno deciso di devolvere un patrimonio di elevato valore culturale ad un centro che si occupa di diritti umani, contrasto alla violenza di genere e diffusione di una cultura dell'affettivita" - spiega Stefania Catallo, presidente del centro antiviolenza di Tor Bella Monaca. 

E sui contenuti della biblioteca, Catallo continua: "Il nucleo centrale è stato donato dalla famiglia Orlandini per i testi in lingua italiana. Per quanto attiene la letteratura in lingua spagnola, i membri del 'Grupo de Argentinos en Italia por la memoria, verdad y justicia' hanno sostenuto l'iniziativa. In relazione alla sezione dedicata alla tematica della violenza di genere, si ringraziano le volontarie del centro. Il primo volume di questo ambito è stato donato da Valerie Gervais, consigliere degli 'Affaires Sociales' dell'Ambasciata di Francia".  

La disposizione stessa degli arredi, tutti donati al centro, è un omaggio di Umberto Eco alla biblioteca. 

La biblioteca 'Marie Anne Erize' si porrà come collante anche tra le scuole del territorio, come spiega ancora la presidente del centro: "Intendiamo stringere un partenariato con le scuole che gravitano sul quartiere perchè crediamo che la diffusione della letteratura sia fondamentale per la formazione della persona e dei ragazzi in primis. 

Un punto di incontro anche per i ragazzi del quartiere e delle zone limitrofe: "Grazie al sostegno delle volontarie e delle donazioni dei privati con le quali intendiamo sia ampliare il patrimonio librario che dotarci di computer, cercheremo di rendere la biblioteca un punto di ritrovo sempre più importante ed accattivante per i ragazzi, e non solo, del quartiere, perché Tor Bella Monaca non sia più il Bronx della capitale ma una fucina di talenti e di intelligenze”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor Bella Monaca: taglio del nastro per la biblioteca 'Marie Anne Erize'

RomaToday è in caricamento