rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Tor Bella Monaca Torre Angela / Via Amico Aspertini

Tor Bella Monaca: parkour e orti urbani dove ora sorge la baraccopoli

Nei giorni scorsi un sopralluogo della commissione sicurezza e patrimonio

Un impianto di parkour e l’avvio di orti urbani a disposizione dei cittadini. Sono queste le intenzioni del municipio VI per contrastare il degrado nell’area tra via Amico Aspertini e via di Tor Bella Monaca, nell’omonimo quartiere della periferia est di Roma. Nei giorni scorsi, il sopralluogo: “Inutile sgomberare senza un progetto, rischieremmo di spendere soldi inutilmente” ha detto Gabriele Manzo, presidente della commissione patrimonio, sicurezza, politiche agricole e trasparenza.

Nel 2019, l’area a ridosso di via di Tor Bella Monaca è stata sgomberata due volte in pochi mesi. Negli anni precedenti è avvenuta la stessa cosa: i primi sgomberi risalgono addirittura al 2015. Nonostante questo, lo spazio è stato nuovamente occupato. Ad oggi sono decine le persone che stazionano sul terreno. Per chiedere lo sgombero della baraccopoli, a maggio di quest’anno, circa 200 abitanti del quartiere hanno firmato un esposto e lo hanno consegnato al commissariato Casilino. La precedente amministrazione a cinque stelle aveva progettato un impianto di parkour e a novembre dell’anno scorso erano iniziati gli scavi. Ma nei mesi successivi, le dimensioni della baraccopoli sono aumentate e i lavori sono fermi.

“Ci sono persone che vivono nel degrado assoluto, c’è una discarica a cielo aperto. Non possiamo procedere con uno sgombero e lasciare l’area abbandonata altrimenti verrà occupata di nuovo” ha spiegato Manzo a margine del sopralluogo. “Vogliamo realizzare uno skatepark e degli orti urbani a disposizione della cittadinanza, per questo, i tre passaggi: sgombero, bonifica e inizio lavori dovranno avvenire quasi in maniera simultanea”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor Bella Monaca: parkour e orti urbani dove ora sorge la baraccopoli

RomaToday è in caricamento