Venerdì, 30 Luglio 2021
Tor Bella Monaca Tor Bella Monaca

Tor Bella Monaca, arrestata una vigilessa: documenti falsi agli immigrati in cambio di mazzette

Fin dal 2008 avrebbe intascato il denaro assieme ad un cittadino romeno arrestato dai carabinieri nella stessa operazione. Le somme richieste variavano dai 500 ai mille euro

Scandalo tra i vigili urbani. Una vigilessa di 54 anni, appartenente all'VIII gruppo, è stata arrestata dai suoi stessi colleghi con l'accusa di aver intascato il denaro assieme ad un cittadino romeno arrestato dai carabinieri nella stessa operazione. Le somme richieste variavano dai 500 ai mille euro e servivano per far avere agli immigrati dei documenti falsi.

L'VIII gruppo, diretto da Antonio Di Maggio, ha svolto indagini riservate dirette dallo stesso comandante Di Maggio, che hanno poi portato ai due arresti emessi dal gip di Roma su richieste dei pm Carlo Speranza e Claudia Summaria. Le accuse sono di corruzione, falso in atto pubblico e abuso d'ufficio. Le indagini sono state svolte parallelamente dai carabinieri e dalla polizia municipale con pedinamenti e intercettazioni.

Dopo gli arresti sono state effettuate anche dieci perquisizioni nei confronti di cittadini italiani, romeni e cinesi che avevano ritirato i certificati di residenza e i documenti di identità falsi.


In totale potrebbero essere circa 90 le carte d'identità false, ma i casi accertati finora sono 18 riguardano cittadini romeni. Proseguono anche le indagini per accertare ulteriori complici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor Bella Monaca, arrestata una vigilessa: documenti falsi agli immigrati in cambio di mazzette

RomaToday è in caricamento