TorriToday

Da Tor Bella a Fagaras per inaugurare il primo sportello antiviolenza in Romania

Il centro antiviolenza Marie Anne Erize si sposta in Romania, dove nella giornata dell'8 marzo inaugura uno sportello antiviolenza presso l'ospedale di Fagaras

Da Tor Bella Monaca a Fagaras, in Romania. Un 8 marzo particolare quello che il centro antiviolenza Marie Anne Erize si appresta a vivere. Proprio qui, in un ospedale della città romena, Stefania Catallo, presidente del centro, insieme a Erick Cocchetti, medico italiano e direttore sanitario dell'ospedale, inaugura uno sportello antiviolenza.

"Ho accettato con grande piacere l'invito di Erik Cocchetti e spero che l'esperienza acquisita in questi anni di lavoro a Tor Bella Monaca possa aiutare le donne che si rivolgeranno allo sportello antiviolenza che questo sensibile medico italiano ha deciso di aprire nel suo ospedale", ha commentato Catallo. A quetso ha poi aggiunto: "Lontano dalle polemiche e dalle passerelle che investiranno Roma e l'Italia in un giorno importante per le donne, che non dovrebbe essere strumento partitico ma esempio di politica femminile, porterò il mio contributo e quello di chi crede in noi e nel nostro lavoro."

E sull'mminente inaugurazione anche un contributo del direttore sanitario dell'ospedale che ha voluto al suo fianco proprio il centro antiviolenza di Tor Bella Monaca: "Finora, qui in Romania non esistevano sportelli di ascolto antiviolenza - ha dichiarato - speriamo che questa inaugurazione possa essere l'inizio di un nuovo corso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

Torna su
RomaToday è in caricamento